Resta in contatto

Settore giovanile

Torna a vincere la Lazio Primavera: battuta la Roma nel derby!

La Lazio Primavera torna al successo in campionato. Battuta 2-1 la Roma nel derby, grazie alle firme di Shehu e Anderson.

La Lazio vince il derby primavera! Al Fersini di Formello decidono Shehu e Djavan Anderson nel primo tempo. Gol dello svizzero, dopo dieci minuti, e raddoppio dell’ex Salernitana, su calcio di rigore, al 27′. Nella ripresa, con qualche sofferenza, gli aquilotti tengono il risultato, fino alla sfortunata autorete nel recupero, comunque buona solo per le statistiche e per le palpitazioni dei tifosi presenti. Ritorna così il successo in campionato dopo più di un mese.

Dopo i primi minuti di forte pressing della Roma, alla prima occasione i biancocelesti colpiscono in ripartenza. Break a metà campo di Raul Moro, che recupera il pallone e corre verso la porta. Il portiere, Zamarion, esce a valanga. Batti e ribatti confuso in area. Alla fine, un tiro sbilenco favorisce l’ala laziale, che a porta sguarnita mette dentro.

Pochi minuti dopo l’1-0 è sfortunatissimo lo stesso Moro, che ha la peggio in un contrasto a metà campo. È costretto così ad alzare bandiera bianca dopo appena un quarto d’ora dal suo esordio in biancoceleste. Al suo posto Russo.

I giallorossi continuano a tenere alto il ritmo, spingendo forte soprattutto sugli esterni, alla ricerca del pareggio. Ma è ancora la squadra padrone di casa a colpire. Altra palla recuperata a metà campo e Djavan Anderson si invola in area. Lo affronta fallosamente Bianda: l’arbitro concede calcio di rigore. Lo stesso Anderson trasforma dal dischetto.

Brivido finale prima della pausa, con Calafiori che poteva riaprire il match. Ma coglie la traversa in mischia dentro l’area piccola. Lazio nel complesso più compatta contro una Roma arrembante, ma che concede anche molti spazi. Cinici i ragazzi di Menichini nello sfruttare le ripartenze ed efficaci dietro nel chiudere e contenere i tentativi di sfondamento avversari.

Nel secondo tempo il copione non cambia. Aggressiva la squadra di De Rossi, con Riccardi fulcro di tutte le azioni offensive. Il capitano giallorosso ci prova con un diagonale velenoso al 49′, senza trovare la porta. Di fatto però quello rimane l’unico tentativo pericoloso degli ospiti, che, pur spingendo, non trovano varchi tra le maglie laziali.

Almeno fino al 64′, quando Tall dalla sinistra pesca con un cross D’Orazio, che da distanza ravvicinata spara alto. A questo pericolo ne segue poco dopo un altro, sempre con Tall anticipato in tuffo di testa da Kalaj praticamente sulla linea di porta. La difesa della Lazio però tiene, nonostante qualche sofferenza, soprattutto sulle verticalizzazioni per vie centrali.

All’83’ il vantaggio diventa anche numerico. Rosso diretto per Parodi, che interviene scomposto a metà campo, nel tentativo di fermare l’ennesima ripartenza laziale. Poi, nel recupero, su azione da calcio d’angolo, un autogol di Falbo vale il 2-1 finale. Regalati due minuti di speranza agli ospiti, ma la vittoria è meritata. Gli aquilotti possono rialzare finalmente la testa e scrollarsi di dosso la negatività accumulata nell’ultimo mese.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Settore giovanile