Resta in contatto

News

Lazio – Celtic, la conferenza di Lennon: “Toglierei Immobile a Inzaghi”

Lazio – Celtic nel pomeriggio è stata presentata a Formello da Inzaghi e Acerbi, ora è il turno degli scozzesi con il tecnico e il giocatore

Il tecnico degli scozzesi, Neil Lennon, ha presentato in conferenza stampa Lazio – Celtic di domani (qui la conferenza di Inzaghi e Acerbi). Ecco le sue parole rilasciate all’Olimpico:

“Partita molto importante, la Lazio ha molte qualità. È bello essere qui. Sarà difficile, loro hanno vinto a San Siro e sono in fiducia. Noi vogliamo vincere, siamo preparati e con le nostre qualità cercheremo di arrivare al successo”.

La Lazio ha la curva dei tifosi chiusa…
“Sicuramente sarà particolare, ma sappiamo di dover giocare ugualmente. Non vediamo l’ora di scendere in campo”.

Se potesse scegliere, chi toglierebbe alla Lazio?
“Se dobbiamo pensare al campionato italiano, il giocatore più pericoloso è Immobile. Ma ci sono anche Milinkovic e Correa. Non so se ce lo aspettavamo di essere primi nel girone, ma ce lo meritiamo. Domani cercheremo di confermare il nostro primato”.

Siete ottimisti per domani? Si può vincere?
“Sarà obiettivamente difficile, non abbiamo mai vinto in Italia. All’andata abbiamo fatto una grande partita, intensa e veloce: dovremo essere molto concentrati”.

Sulla formazione:
“Ci dovremo adattare, la Lazio è una squadra molto intelligente. Faremo qualche modifica ma non vi posso dire di più”.

McGregor ha appena rinnovato il contratto…
“È un giocatore meraviglioso e costante. Per noi è prezioso, sono contento che la società mi abbia appoggiato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News