Resta in contatto

News

Lazio-Rennes, sentenza Uefa anticipata: i motivi

Lazio, Lotito cerca la pace con i calciatori sul fronte stipendi

La partita Lazio-Rennes è sotto un’indagine da parte della UEFA. La sentenza però verrà anticipata grazie al comunicato scritto da Lotito

La partita Lazio-Rennes è finita nel mirino della UEFA. Dai giorni scorsi infatti è stata aperta un’indagine e tramite un sistema di telecamere gli ispettori hanno segnalato saluti romani da parte di un gruppo di tifosi biancocelesti (30).

La Lazio a causa dello stesso motivo, avvenuto nella gara contro il Siviglia, stava già scontando una squalifica, infatti nella partita contro i francesi un settore era stato chiuso. Ad oggi a causa di ciò che è successo si rischia di giocare a porte chiuse.

Come scritto dal Corriere dello Sport, la UEFA ha apprezzato la parole a la presa di posizione del patron biancoceleste, anticipando la sentenza, prevista inizialmente per il 17 ottobre.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Via sta gentaglia dallo stadio.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Io ho vissuto l era VINCENZO PAPARELLI ERO LI E NON SONO PIU ANDATO ALLO STADIO MA POI L ARRIVO DI BEPPE SIGNORI MI HA FATTO IMPAZZIRE E MI SONO..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News