Resta in contatto

“E se tira Sinisa è gol!”: rivediamo le punizioni più belle di Mihajlovic

Approfondimenti

“E se tira Sinisa è gol!”: rivediamo le punizioni più belle di Mihajlovic

Le punizioni di Sinisa Mihajlovic come sentenze per i portieri avversari. Ecco una raccolta video dei colpi più belli dell’attuale mister bolognese

E se tira Sinisa è gol!“, cantava la curva Nord. Ogni volta che c’era da battere un calcio di punizione, soprattutto dalla distanza, quando Mihajlovic si appropriava del pallone la sentenza per il portiere avversario il più delle volte era già scritta.

L’attuale allenatore del Bologna è il grande ex del match di domani, anche se non potrà sedere in panchina a causa dei noti problemi di salute. Al Dall’Ara arriverà la Lazio, con la quale ha scritto pagine importanti della sua vita. Non ha mai nascosto il suo legame con i colori della prima squadra della Capitale e il suo affetto è ampiamente ricambiato dalla gente laziale.

E allora è sembrato giusto a noi di sololalazio.it tributare all’ex numero 11 biancoceleste questa raccolta video delle sue leggendarie bordate mancine.

22 marzo 2000, Chelsea – Lazio 1-2

13 dicembre 1998, la tripletta contro la Samp

12 dicembre 1999, Lazio – Fiorentina 2-0

 

E voi ne ricordate altre? Ne avete alcune cui siete emotivamente legati? Segnalatele nei commenti.

 

 

Dì la tua sul muro del tifoso

I big trascinano la Lazio, ma credi nella crescita delle seconde linee?

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Che fenomeno…quanti ricordi!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

DAJE SINISA! !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Era bravissimo a tirare le punizioni???????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

?

Aquilotto66
Aquilotto66
11 mesi fa

Top

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

forza SINISA MIJALOVIC…..SFL

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Approfondimenti