Resta in contatto

News

De Martino sui sorteggi: “Occhio al Rennes, rivelazione in Francia”

Lazio, De Martino: "Tutta la squadra vuole giocarsi lo scudetto"

Il Direttore della comunicazione della S.S. Lazio, intervenuto alla radio ufficiale, ha commentato così i sorteggi di Europa League.

Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 ha parlato il direttore della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino. Questo il suo commento ai sorteggi dei gruppi di Europa League.

Poteva andare meglio, ma anche peggio. Il girone non è facilissimo, specialmente per il Rennes, che quest’anno in Francia potrebbe essere la rivelazione. Gioca un bel calcio, con un 3-5-2 speculare alla Lazio. Sono una squadra offensiva: pensano prima a segnare che a difendere. Bisogna rispettare tutti, ma non temiamo nessuno. La Lazio è una squadra importante. Pensavo a quanto sia fondamentale esserci anche quest’anno, per l’importanza del blasone a livello di immagine. Viviamo la competizione con grande emozione“.

Trasferte e avversari

Per fortuna ci saranno viaggi non proibitivi. È un aspetto che pesa molto nell’economia del campionato. Il Rennes ha un po’ sbilanciato il girone, sarebbe sempre meglio evitare le prime di ogni campionato. Sarà un bello scontro.

Con il Celtic è una partita che rievoca il passato. Giocare in Scozia è sempre molto bello, hanno una grande tradizione. Partita senza dubbio affascinante. Il Cluj è sempre temibile, ha giocato spesso anche in Champions League. È ovvio che volendo essere protagonisti e arrivare in fondo protagonista e arrivare in fondo bisogna affrontare tutte. Non bisogna farsi spaventare. La Lazio in Europa ha sempre dispituato grandi partite. L’importante sarebbe passare come primi per evitare le migliori che scenderanno dalla Champions League“.

 

Leggi anche:

Europa League, Tare: “Favoriti nel girone. Rinnovi per Caicedo e Correa”

 

Dì la tua sul muro del tifoso:

Commenta il girone di Europa League sorteggiato per la Lazio

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News