Resta in contatto

Approfondimenti

Sapete quante volte la Lazio ha alzato una coppa al cielo di Roma?

Lazio Coppa Italia

Per la Lazio, quella conquistata 7 giorni fa è stata la 7ª Coppa Italia della sua storia. E sapete quante volte ha alzato al cielo un trofeo a Roma?

– di Alessandro Giovagnoni

Sette giorni dal trionfo. Una settimana dalla vittoria della settima Coppa Italia nella storia della Lazio. Il numero 7, un leitmotiv in casa biancoceleste.

Nella notte del 15 maggio scorso, per la settima volta in assoluto la squadra con l’aquila sul petto ha alzato una coppa al cielo di Roma. Una lunga tradizione che lega il club più antico della Capitale alla città e, soprattutto, alle competizioni nazionali. Il filo del successo unisce nello specifico due estremi: Maurilio Prini, protagonista quasi 61 anni fa del primo trionfo biancoceleste, e Joaquin Correa, ultimo marcatore in una finale disputata e vinta dalla Lazio sul suolo romano.

Le sette coppe sollevate all’Olimpico

Era il 24 settembre del 1958 quando, allo Stadio Olimpico, il toscano Prini decise alla mezz’ora di gioco la gara con la Fiorentina, che consegnò alla formazione biancoceleste la prima Coppa Italia della sua storia.

A distanza di circa quarant’anni, fu un calciatore romano a decidere nuovamente una finale disputata nella Capitale: il 29 aprile del 1998, Alessandro Nesta siglò il gol-vittoria nell’ultimo atto di Coppa Italia disputato contro il Milan. Dopo aver perso per 1-0 in terra meneghina, la squadra guidata da Eriksson passò in svantaggio anche a Roma nella finale di ritorno prima di portare a termine una splendida rimonta, intrapresa da Gottardi e Jugovic, e sublimata dalla marcatura dell’ex difensore biancoceleste.

Due anni dopo il gruppo di Eriksson rimontò nuovamente una squadra milanese: l’Inter, ma in una finale di Supercoppa italiana che si concluse sul 4-3 per i biancocelesti che, in questo modo, alzarono per la terza volta una coppa al cielo di Roma.

Il primo e unico trofeo vinto nella Capitale al termine della lotteria dei rigori risale al 2009, anno nel quale la Lazio condotta da Delio Rossi vinse la finale di Coppa Italia a discapito della Sampdoria grazie alle parate di Muslera e all’ultimo penalty trasformato da Dabo. Senza dimenticare il gol dell’iniziale vantaggio a opera di Mauro Zarate, un altro argentino (come Lopez e Correa) ad aver inciso in una finale vinta a Roma.

È bosniaco, invece, l’eroe del 26 maggio 2013, data in cui la Lazio conquistò il quinto trofeo della sua storia allo Stadio Olimpico di Roma. In tale occasione, Senad Lulic siglò la rete decisiva nell’1-0 che assegnò alla formazione biancoceleste di
Vladimir Petkovic la vittoria della Coppa Italia.

Infine, prima che Milinkovic e Correa decidessero la finale di una settimana fa, il 13 agosto del 2017 Simone Inzaghi vinse il primo titolo della sua carriera sulla panchina della prima squadra laziale battendo la Juventus in finale di Supercoppa
italiana per 3-2 grazie al gol in extremis di Alessandro Murgia.

 

Leggi anche:

La Lazio apre le porte di Formello: giovedì amichevole davanti ai tifosi

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Romano
Romano
1 anno fa

Ve siete scordati quella del 2004 alzata nel cielo di… Torino (stadio delle Alpi – juventus).

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti