Resta in contatto

Storie di Polisportiva

La Lazio Nuoto compie l’impresa e si salva

Lazio Pallanuoto, Giacomo Cannella

La Lazio Nuoto alla piscina del Foro Italico batte il Savona e conquista la permanenza in Serie A1 di pallanuoto senza passare dai play-out.

Sembrava impossibile, ma ce l’abbiamo fatta” recita la pubblicità di una nota bevanda digestiva. E calza a pennello anche per l’impresa compiuta dalla Lazio Nuoto. La salvezza diretta senza passare dai play out era quasi utopia a inizio stagione. Invece, il 5-4 di ieri alla piscina del Foro Italico contro il Savona ha garantito la permanenza in A1 di Pallanuoto.

Il risultato insperato è rimasto in bilico fino all’ultimo istante, con un brivido finale. Il Savona aveva segnato il gol del pareggio, ma solo poco istanti dopo il suono della sirena finale. Quindi rete annullata. Anche in piscina lo stile Lazio non cambia mai.

Raggiunto l’obiettivo sportivo, resta da risolvere la questione della sede storica della Garbatella. La vicenda del bando per l’assegnazione della struttura va avanti da qualche mese. Senza il sostegno economico che viene garantito nella gestione di quella struttura, la società rischia di non poter sopravvivere. Il comune, ligio nel far rispettare legittimamente norme di legge, è stato accusato di scarsa sensibilità verso il valore sociale che la Lazio Nuoto rappresenta per quel quartiere e per tutta la città.

Ieri il capitano della squadra Federico Colosimo ha invitato l’assessore allo sport Daniele Frongia ad assistere alla partita. Un gesto distensivo per far capire che l’interesse non è alimentare polemiche, ma trovare una soluzione. l’invito è stato accettato e, a quanto pare, la campagna di sensibilizzazione portata avanti in questo periodo sta finalmente portando qualche frutto. Sembrerebbe infatti che i rappresentanti dell’istituzione capitolina abbiano dato segnali di apertura per risolvere la questione. Il secondo obiettivo stagionale della Lazio Nuoto si avvicina.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da Storie di Polisportiva