Resta in contatto

Parola ai tifosi

Lazio, la riscossa dei Fantastici 5 per questo rush finale

Lazio, Romulo

Nella Lazio, scrive il nostro amico Max883, si stanno prendendo la rivincita cinque giocatori. Che potrebbero essere l’arma in più per il finale di stagione

Dalla settimana appena passata ne usciamo con una finale di Coppa Italia in più e la rivincita di certi giocatori contro i mugugni della piazza e delle volte anche verso le scelte di mister Inzaghi.

Mi riferisco a Bastos, Luiz Felipe, Romulo, Parolo e Caicedo. I Fantastici 5 che, a suon di grandi prestazioni, si sono ripresi la scena come nel caso di Parolo, confermati come nel caso di Caicedo e Romulo e totalmente ribaltata nel caso dei due difensori.

La riscossa di Bastos e Luiz Felipe

In queste ultime partite, Bastos e Luiz Felipe stanno facendo ricredere il popolo laziale: soprattutto l’angolano si sta rivelando una risorsa importante e fondamentale visto l’infortunio di Radu. Nelle partite con Milan e Samp, ha annullato completamente i suoi diretti avversari e – come successo a Milano – ha tentato anche la via del gol sfuggita per un soffio.

Da parte sua, il giovane Luiz Felipe – dopo un’annata costellata da due brutti infortuni muscolari nelle partite col Napoli – si è visto togliere il posto da Patric, ma con pazienza e voglia di fare ha dimostrato per me di essere superiore sia allo spagnolo che a Wallace.

Parolo simbolo del professionista perfetto

Arriviamo a Marco Parolo. Un punto fermo di questa Lazio, un uomo che ha saputo mettersi da parte con la nascita della formula fantasia. Ma che, nel momento topico, ha dimostrato a tutti il perché Inzaghi lo facesse giocare anche in condizioni precarie: le partite di Milano e Genova sarebbero da far vedere a tutti i giovani che vogliono fare i calciatori professionisti.

Romulo si prende la fascia

Lo stesso vale per le due prestazioni di Romulo, uno dei migliori acquisti di gennaio della Lazio: con discese continue, cross pericolosi e coperture intelligenti, forse si è preso il meritato posto da titolare per questo ultimo scorcio di stagione. Un posto che, per molti tifosi inspiegabilmente, il tecnico piacentino riservava a Marusic.

È scoppiato l’amore tra i laziali e la Pantera

Chiudiamo con la conferma più bella, non tanto sotto il lato sportivo quanto per il lato umano: è ufficialmente sbocciato l’amore tra i laziali e Felipe Caicedo. Non solo per i due grandissimi gol segnati alla Samp, quanto soprattutto per la corsa fatta dopo la seconda marcatura sotto il settore dei tifosi presenti a Marassi.

Il Panterone ha dimostrato per l’ennesima volta quanto possa essere utile alla causa laziale. E quanto le brutte cose, spesso sentite nei suoi confronti, fossero sbagliate. Ha segnato finora gli stessi gol del tanto osannato Dzeko, con la metà del tempo a disposizione: gol pesanti, anche nella disastrosa partita col Chievo è stato l’unico a lasciare il timbro, sia in fatto di gol che come prestazione.  Soddisfazioni che il ragazzo meritava ampiamente e che ora vanno sfruttate al massimo, complici anche le condizioni fisiche e di sfortuna di Ciro Immobile.

Insomma, la Lazio esce dalla settimana da poco conclusa con cinque risorse in più. Ora sta al Mister saperle sfruttare al massimo per questo rush finale, che potrebbe portarci in Paradiso. Viva La Lazio.

 

Leggi anche:

Football Manager, ragazzo inglese gioca con la Lazio mentre diventa papà

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Parola ai tifosi