Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Lazio-Sassuolo, Acerbi: “Per come si era messa, è un punto guadagnato”(VIDEO)

News

Lazio-Sassuolo, Acerbi: “Per come si era messa, è un punto guadagnato”(VIDEO)

Lazio-Sassuolo, le parole a caldo di Francesco Acerbi nel post partita continuano ad essere un monito di ottimismo nonostante il pareggio in extremis

Francesco Acerbi commenta ai microfoni di Lazio Style il risultato di Lazio-Sassuolo.

“Già dal primo tempo li abbiamo schiacciati nella loro metà campo ma abbiamo sbagliato tante occasioni. Dopo il rigore loro hanno pareggiato in mischia. Abbiamo reagito, siamo stati cattivi e avevamo voglia di vincere. Poi è arrivato il 2-1 che non ci voleva, ma alla fine abbiamo pareggiato.

Per come si era messa la partita, è un punto guadagnato.

La Spal aveva preparato meglio la partita, e un punto lì sarebbe stato importante. Le partite come oggi generalmente le vinciamo. Loro hanno fatto due tiri in porta, uno nella mischia e il secondo in un mezzo contropiede. Peccato perché la squadra gioca e ha voglia di vincere. Non ci voleva, bisogna andare avanti.

Ora riposiamo perché sabato c’è una partita importante. Siamo consapevoli della nostra forza e con grande serenità andremo a Milano per vincere. Secondo me, come singoli non c’è paragone. Siamo più forti e dipende solo da noi.

Ci manca ancora quell’1% per crederci totalmente.

Io giocherei anche domani, è un peccato e non siamo contenti. Bisogna sempre guardare il bicchiere mezzo pieno, anche se contro la Spal e il Sassuolo hai conquistato solo un punto.

Guardare il bicchiere mezzo pieno significa essere consapevoli che dobbiamo fare qualcosa in più per raggiungere la qualificazione in Champions, senza guardare la classifica e cercando di conquistare anche la finale di Coppa Italia”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News