Resta in contatto

Il meglio dei Social

Luis Alberto, a Formello lo striscione della super fan

Luis Alberto striscione

Luis Alberto accolto a Formello da uno striscione in spagnolo realizzato dalla sua tifosa numero uno.

Un abbraccio a forma di striscione. Luis Alberto è tornato ormai da un paio di giorni ad allenarsi regolarmente col gruppo, già questo basterebbe a farlo sorridere. A renderlo ancora più felice è l’accoglienza che gli ha riservato a Formello una sua super tifosa. Anzi, la sua tifosa numero uno.

Lo striscione della sua super fan

Appena arrivato di fronte al centro sportivo biancoceleste, il trequartista spagnolo si è trovato di fronte Federica, un’aquilotta di 19 anni che ama la Lazio e ha una passione sconfinata per il Mago. Ma non solo: il suo sguardo è stato rapito dallo striscione che lei aveva minuziosamente preparato per lui.

“Y es que de toitas la veces que él se ha caío, de totais se ha levantao”, è la frase scelta da Federica. Una citazione estrapolata da “Los Principes”, un’opera del letterato andaluso Juan Carlos Aragon legata alle celebrazioni del carnevale di Cadice. Mai parole furono più azzeccate: “Ogni volta che è caduto, si è sempre rialzato”, è il significato di una frase che suona come un incoraggiamento affettuoso per Luis Alberto. Inzaghi ha bisogno delle sue giocate, della sua fantasia e soprattutto della sua continuità. Che il regalo di Federica per lui sia di buon auspicio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Il meglio dei Social