Resta in contatto

News

Auronzo, lavoro col pallone. Acerbi attaccato, Sarri interrompe la seduta e ne prende le parti

Lazio, seduta mattutina ad Auronzo

Auronzo, giorno 14 – La Lazio ritorna in campo per una doppia seduta dopo un pomeriggio libero. Sarri primo ad entrare in campo, seguito dai due portieri  Adamonis e Maximiano e dai difensori. I primi si sono soffermati sul campo centrale a svolgere esercizi col preparatore Grigioni, che poi si è soffermato in un lungo colloquio con l’ex Granada.

Sul campo adiacente prove di linea a 4: Lazzari, Casale, Romagnoli e Marusic con i fratini rossi, in celeste invece Hysaj, Gila, Patric, Radu, Acerbi e Kamenovic che con delle rotazioni si sono alternati. In chiusura, sessione di cross da fondo campo. Piccolo fuoriprogramma: Sarri costretto ad interrompere la seduta per riprendere alcuni tifosi che fischiavano Acerbi ad ogni tocco di palla. Il tecnico si è avvicinato alla tribuna dicendo: “Noi siamo qui per lavorare”, immediata la risposta: “Lavori pure mister”; poi sessione proseguita con calma.

Alle 11:15 c’è stato il cambio tra reparti: portieri e difensori in palestra, centrocampisti e attaccanti in campo. Subito lavoro di tattica e possesso palla. Da segnalare l’abbandono di Ciro Immobile, che ha accusato un fastidio alla coscia.

62 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News