Resta in contatto

News

Lazio, l’avv. Mignogna sullo scudetto ’15: “In ballo c’è la credibilità del calcio”

Lazio - Genoa, striscione Scudetto 1915

L’avvocato Mignogna è tornato a parlare dello scudetto del 1915: “Ostacoli solo di natura politica e di tifo“.

Durante la trasmissione “Lazio nel cuore” l’avvocato Gian Luca Mignogna è tornato ancora una volta sull’argomento di cui si è fatto negli ultimi anni principale promotore: lo Scudetto 1915. La richiesta di assegnazione ex aequo tra Lazio e Genoa è impantanata da tempo negli uffici istituzionali. Secondo il legale, portavoce dell’associazione promotrice dell’iniziativa, si tratta ormai di motivi prettamente legati a discorsi politici e interessi di tifo.

Ribaditi ancora una volta l’inequivocabile validità dei numerosi elementi emersi e certificati ufficialmente a sostegno della causa, l’avvocato ha sottolineato come ormai gli ostacoli siano riconducibili a soli due fattori. L’opportunità politico-sportiva di un simile riconoscimento e il fatto che, in caso di definitiva assegnazione del terzo scudetto alla Lazio, ci sarebbero poi ripercussioni anche sulla ripartizione dei diritti televisivi. Questo tergiversare però, a detta di Mignogna, intacca la credibilità dell’intero movimento calcistico, perché vengono meno quei valori di giustizia e meritocrazia su cui il sistema si basa.

Lazio – Torino

Nel dibattito affrontato durante il programma c’è stato spazio anche per una battuta sulla decisione che il Collegio di garanzia del Coni dovrà prendere il prossimo 13 maggio in merito alla questione del rinvio di Lazio – Torino. Non è affatto escluso – sostiene il legale – che possa essere riconosciuto il 3-0 a tavolino alla Lazio. La Corte federale ha di fatto evidenziato la condotta sleale della società granata e inoltre esisterebbe una vecchia legge, risalente addirittura al 1865, ma tutt’oggi ancora in vigore, a cui potersi appellare per far disapplicare un provvedimento amministrativo illegittimo, come quello che avrebbe adottato la ASL di Torino per non far disputare la partita.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Ruggero
Ruggero
1 mese fa

Avvocato tu 6 un grande e soprattutto un grande Laziale e stai facendo tutto x amorema se a colui che si fa chiamare presidente non interessa nulla come possiamo pretendere di farci giustizia, non si è mai espresso, non ha mai fatto parlare giornali e TV dell’argomento, parla di valori, fa le morali ma x una causa nobile come questa, ridare a dei ragazzi che non sono tornati a casa, che hanno dato la vita x l’Italia, riabilitandoli GIUSTAMENTE con il riconoscimento di quell’alloro che avevano cercato di conquistarsi sul campo. Invece oltre a non aver mai fatto una cosa… Leggi il resto »

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News