Resta in contatto

News

Lazio, quattro partite per capire chi sei prima degli scontri diretti

Lazio, le prossime quattro gare fondamentali per la Champions

La Lazio, chiuso il discorso Champions League dopo l’eliminazione di mercoledì, ha occhi e testa solo per il campionato. Il percorso per ritornare nelle prime quattro in classifica parte già domenica, in casa dell’Udinese. I friulani sono in un ottimo periodo di forma, con Gotti che sembra aver trovato una dimensione alla sua squadra e un De Paul sempre più trascinatore. Alla Dacia Arena i biancocelesti vorranno i 3 punti approfittando della sfida tra Roma e Napoli per rosicchiare qualche punto alle dirette concorrenti. Poi ci sarà la sosta, occasione per lavorare sulla testa dei calciatori (quelli che resteranno a Formello) in vista della ripresa. Spezia in casa, Hellas in trasferta e Benevento in casa. Tre gare che delineeranno bene la strada biancoceleste alla vigilia delle sfide con Napoli e Milan.

Quattro avversarie con caratteristiche di gioco diverse: attendista e contropiedista l’Udinese, più coraggioso lo Spezia, aggressivo ed offensivo l’Hellas fino all’ostico e tutto cuore Benevento. Quattro approcci diversi, tutti utili per perfezionare quello da utilizzare contro le due concorrenti dirette.
Quattro gare dunque da preparare al meglio, sperando di avere a disposizione l’intera rosa, per continuare a credere nel sogno europeo, quello più importante, e ritornare ad ascoltare la famosa musichetta… questa volta, però, si spera con i tifosi

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
ANTONIO
ANTONIO
27 giorni fa

Gira troppo ottimismo intorno a questa squadra. Siamo indietro in classifica, la Lazio nella parte finale del campionato è stanca visto che gioca sempre con i soliti e gli altri sappiamo quel che valgono e quest’anno c’è anche il grosso problema tamponi che ben che vada ci toglierà punti quanti che siano. Abbiamo scontri diretti sfavorevoli con Atalanta, Juve e Inter sono irraggiungibili e il Milan ha un mare di vantaggio. Secondo me è grasso che cola l’Europa League.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News