Resta in contatto

Il meglio dei Social

Isola dei famosi, è Gazza show: il meglio della sua prima serata da naufrago (VIDEO)

Lazio, Paul Gascoigne

Ieri sera Gascoigne ha fatto il suo debutto all’Isola dei Famosi. Qui alcune delle scenette di cui si è reso protagonista, con un pensiero speciale alla Curva Nord laziale.

Genio e sregolatezza: questo è stato ed è Paul Gascoigne, in campo e nella vita. E quella sua personalità trasgressiva, condita da un pizzico di follia, Gazza le ha portate anche all’ “Isola dei Famosi”, il celebre reality italiano ambientato in Honduras, dove proprio ieri è sbarcato.

Sull’isola da poche ore, è gia Gazza-show.
Subito dalla clip di presentazione, un flash ai tempi in cui vestiva la maglia della Lazio. L’ex centrocampista esorta i telespettatori a tifare per lui: “Quando il pubblico mi vede sull’isola voglio tutti “Paul Gascoigne la la la la la la”.”. Lo conoscono bene questo coro i tifosi biancocelesti, che in Curva Nord omaggiavano così il loro numero 10.


Poi mette in mostra un pò delle sue doti linguistiche, coltivate in Italia per tre anni quando militava nella Lazio. Interpellato su quale sia la sfida più difficile tra vincere il reality e imparare l’italiano, lui risponde: “Serpente!”. Probabilmente “Gazza” avrà da rispolverare qualche libro di italiano al termine dello show…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TrashAholic (@_trashaholic)


Più di quindici anni fa ha lasciato la Lazio, ma l’esperienza a Roma è rimasta nel suo cuore. Un feeling speciale con la Curva Nord, che a distanza di anni continua a ricordarlo con affetto. E lui ricambia. Alla domanda della Blasi: “Chi ti piace di più?” (riferito agli altri concorrenti dell’Isola),  Gascoigne risponde: “Me”, poi aggiunge: “E la Curva Nord!”. Un altro mattoncino a rinsaldare il legame autentico con il popolo biancoceleste.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Il meglio dei Social