Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi: “Li abbiamo aiutati con tanti errori. Dopo l’1-0 la squadra si è impaurita”

Lazio, Inzaghi come Maestrelli: parola del figlio del Maestro

Lazio – Bayern, le parole del tecnico biancoceleste Simone Inzaghi nel post partita di Champions.

La Lazio cade in casa sotto i colpi dei campioni del mondo del Bayern Monaco, 1-4 il risultato finale che avvicinano i tedeschi al passaggio del turno. A fine gara le parole del tecnico Simone Inzaghi ai microfoni di Mediaset:

Penso che siamo stati troppo contratti, sapevamo l’importanza della gara, li abbiamo facilitati. I gol se li sarebbero dovuti sudare, ma ora noi dobbiamo guardare avanti. C’è dispiacere perché era una partita molto molto importante, ma gli episodi indirizzano le partite. Questa sconfitta ci servirà molto per il futuro. Avremmo dovuto giocare in modo diverso, ma la squadra secondo me nonostante il punteggio pesante ha sempre cercato di stare in partita. Abbiamo anche avuto discreti sviluppi di gioco, ma dopo quel primo gol preso in quel modo la squadra si è impaurita. Avrei voluto giocarmela con un episodio a favore nostro, ma sapevamo che il turno era proibitivo per noi. L’obiettivo era arrivare agli ottavi, ora ci concentriamo sul campionato”.

QUESTE LE PAROLE A SKY:

Volevamo giocarci la nostra partita, sicuramente abbiamo sentito troppo la pressione. Giocavamo contro i campioni del mondo, i gol devono sudarseli e invece li abbiamo aiutati. Abbiamo commesso tanti errori che ci aiuteranno nel nostro percorso di crescita, per ora abbiamo capito che non siamo pronti per questo tipo di partite. Squadra? Non parlo mai a caldo, la rivedremo e analizzeremo. C’è delusione ma volevamo essere qui e siamo contenti di averlo fatto. In gare come queste si può e si deve fare di più. Bayern? Sapevamo che tipo di squadra fossero, prima dell’errore eravamo partiti bene, poi il gol ci ha stravolti. Sull’1-0 poteva esserci un rigore e magari cambiava tutto, c’è da dire che su quattro gol, tre glieli abbiamo fatti noi. Siamo arrivati un paio di volte avanti la porta, purtroppo gli episodi hanno complicato una partita già difficile di per sé. C’era la sensazione di poter fare del male superando il primo pressing, o tenendo palla oppure imbucare subito; abbiamo avuto poco tempo per prepararla. Volevamo raggiungere gli ottavi e ci siamo arrivati, abbiamo pagato caro anche le assenze. Il passaggio è compromesso, quindi concentriamoci sul campionato e poi si vedrà“.

lsr

La partita era difficile di per sé, ma noi abbiamo commesso errori troppo grandi. L’avremmo voluta perdere in una altro modo. Stasera l’abbiamo indirizzata noi dopo il primo gol. Sicuramente non possiamo buttare tutto a monte. Le sconfitte aiutano a crescere, ma abbiamo raggiunto gli ottavi dopo 20 anni. Affrontando i campioni del mondo sapevamo che potevamo perdere. Ora però dobbiamo guardare avanti, già a Bologna sarà una partita importantissima dove dovremo farci trovare nel migliore dei modi“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News