Resta in contatto

Il meglio dei Social

A mente calda, saluti alla Signora da parte di Caicedo

Lazio - Spal, Felipe Caicedo

Con gli stadi chiusi, si sfogano a mente calda su Twitter le gioie e i dolori calcistici dei match della Lazio. E noi ve li raccontiamo.

Prima vittoria del 2021 per la Lazio contro la Fiorentina e a mente calda gran parte dei tifosi su Twitter si accontentano del risultato, senza salvare nient’altro del match. In pratica, è nata la frangia degli “accontentisti“. Ma in questa seconda puntata del nuovo anno la ribalta non spetta a loro. Se la prendono invece i “rancoristi” quelli che tutto fanno, tranne che prenderla con filosofia.

Come Caicedo, che, come fa notare Gielle, punisce a sua vecchia squadra.

In molti hanno anche sottolineato quanto fosse evidente dalla sua gioia dopo la rete segnata, la voglia del panterone di cambiare aria. Esultare contro la propria ex, infatti, è proprio segno che ci si è lasciati ai ferri corti.

Voi come stavate?

Parentesi, prima di tornare a bomba sul tema principale della rubrica di oggi, ma anche voi, a mente calda, al fischio finale vi siete sentiti stremati come Lazzari in questa foto?

Anna sicuramente sì. Anzi, lei aveva cominciato addirittura dal primo tempo. Non osiamo immaginare come si sia sentita nei minuti di recupero.

Saluti alla signora

Ma almeno questa tifosa non ha avuto tempo di rimuginare su vecchie ruggini. Infondo, questioni di oltre venti anni fa dovrebbero considerarsi superate. Ma non per tutti, evidentemente.

Nel caso non fosse chiaro a quale anziana donna Laura faccia riferimento. C’è l’éducateur a rimarcare quali ferite non si siano mai rimarginate.

In ogni caso, la Signora è ormai scomparsa da diversi anni, dunque – battute a parte e senza rancori – che riposi in pace. Per tutto il resto c’è quel “FM” rimarcato in basso a tener vivi gli asti sportivi.

 

 

Qui per le puntate precedenti:

A mente calda, con i cross facciamo paura ai piccioni

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Il meglio dei Social