Resta in contatto

Il meglio dei Social

A mente calda: dopo Lazio – Udinese, “Per” primis rimpiango Jony e Lukaku

Con gli stadi chiusi, si sfogano a mente calda su Twitter le gioie e i dolori calcistici dei match della Lazio. E noi ve li raccontiamo.

Vox twitteri vox dei. Con gli stadi chiusi, non c’è modo migliore di un cinguettio social per dare sfogo alle proprie emozioni dopo un match della Lazio. Un messaggio lanciato nell’etere, per partecipare all’unica grande discussione dove tutti hanno sempre ragione. Noi, con questa nuova rubrica “A mente calda“, raccontiamo le reazioni più esilaranti, twittate dai tifosi.

E visto l’abominevole prestazione a cui siamo stati costretti ad assistere ieri sul prato dell’Olimpico, ci è sembrato giusto partire proprio oggi, dopo la sconfitta contro l’Udinese. Tanto per prenderla con leggerezza e non ritrovarci con lo stesso muso lungo di Fares a fine primo tempo.

Rimpianti

E proprio l’esterno ex Spal è il nostro primo protagonista. A mente calda, un sostenitore biancoceleste evidentemente deluso dalla sua prestazione, ha twittato:

Una disamina tecnico-tattica tanto concisa quanto lapidaria. Ricordiamo tutti il laterale spagnolo, che sembrava giocasse con un super tele o con una palla medica a seconda del piede che usava per toccare il pallone. Così come ancora fresche nella memoria sono le giocate della freccia dei McDrive. Eppure, non resta che sorridere amaramente, pur di non piangere, vedendo le gesta di chi oggi ha preso il posto di quei due.

Commedia italiana

A mente calda c’è anche chi, vista la tragicomicità della partita, ha trovato strane somiglianze con un maestro della commedia italiana.

In effetti tutto torna. Palla recuperata, contropiede, 2-0, partita chiusa. Taaaac!

La fanta-intuizione

Non sappiamo se questo utente tifi o meno per la Lazio. Ma almeno lui ha avuto di che sorridere dopo la gara.

Abbiamo tuttavia il fondato sospetto che non abbia seguito le dritte della nostra rubrica sul fantacalcio. Sennò non sarebbe ottavo.

Per primis

Citazione extra per questa prima puntata la prendiamo in prestito da un account di un sostenitore dell’Inter che, immaginiamo, avrà gongolato non poco di fronte alla sconfitta di una diretta concorrente. La foto postata parla da sé.

Lo sfotto’ ci sta tutto. A noi però piace pensare che questa sia stata la reazione del presidente quando, nel post partita ai microfoni televisivi, Simone Inzaghi ha risposto a una delle domande esordendo con la formula “Per primis”.

Lotito può passare sopra a tutto. Brutte prestazioni, sconfitte, figuracce… ma gli strafalcioni in latino proprio no!

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Ruggero
Ruggero
7 mesi fa

Jony almeno sapeva crossà…. Questo non sa crossá, più muriqi più Vavro, basta il problema della lazio è Tare che continuate a santificare x milinkovic, quanti,quanti soldi ha buttato??
M

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Per me il più grande attaccante della Lazio di tutti i tempi"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"

Altro da Il meglio dei Social