Resta in contatto

Esclusive

Mogol a SLL: “I tifosi biancocelesti mi emozionano. Lucio? Teneva alla Lazio”

La Lazio sul campo emoziona, i tifosi sugli spalti pure: un binomio perfetto, artistico, che ricorda una canzone di Mogol e Battisti.

In esclusiva ai microfoni di SololaLazio.it è intervenuto il maestro Giulio Rapetti (in arte Mogol) per parlare della Lazio e della lotta scudetto, senza dimenticare il compagno di mille avventure Lucio Battisti.

Quanto è emozionante per lei sentire 60 mila persone intonare in uno stadio i “Giardini di Marzo”?

“Sono emozioni difficili da spiegare in un’intervista. Intanto lo considero un grandissimo onore, per questo ringrazio tutti i tifosi della Lazio. Ogni volta che lo sento mi emoziono tantissimo. Sono molto contento della vittoria della Lazio sull’Inter, anche perché dopo ogni vittoria posso sentire i “Giardini di Marzo (ride, ndr)”.

Se dovesse paragonare una delle tantissime opere d’arte fatte da lei con il momento attuale della Lazio, quale sceglierebbe?

“Per rispondere a questa bella domanda mi servirebbero almeno due giorni (ride, ndr). Ho scritto più di centocinquanta canzoni. Così su due piedi potrei dire: “Mi ritorni in mente”, in quanto ricorda la straordinaria Lazio dell’epoca cragniottiana, forse ancor di più”.

Chi lo vince lo scudetto?

“Bella domanda, sicuramente la Lazio ha delle chance. In questo momento la squadra e i tifosi stanno vivendo in una favola. Non perde da tantissimo tempo, gioca bene, perciò tutto è possibile. Per le altre squadre non è facile affrontarla. La Lazio è diventata una bandiera di felicità”.

I giocatori oltre ad essere dei professionisti possono essere considerati tranquillamente degli artisti. L’emblema di ciò potrebbe rispecchiarsi in Milinkovic…

“Assolutamente sì. Non a caso ho fondato la Nazionale cantanti e in gioventù giocato a pallone. Milinkovic è molto forte, anche se la rosa biancoceleste è composta da molti calciatori validi. Il serbo contro l’Inter ha disputato una gara meravigliosa. Da amante di questo sport, vedendo la Lazio giocare, mi dà l’impressione di undici giocatori che si incarnano in un unico uomo. Il gruppo vince su tutto”.

Quando potranno i tifosi della Lazio riabbracciarla all’Olimpico?

“Sono venuto a vedere qualche partita della Lazio. Purtroppo sono molto lontano da Roma, le partite le vedo in tv e devo dire a malincuore che si vedono meglio che dallo stadio. Così non mi perdo neanche un’azione di quello che accade in campo”.

Come lei, i tifosi della Lazio portano Lucio Battisti nel cuore. Anche se qualche tempo fa qualcuno ha smentito il suo affetto per questi colori…

“Posso dire che Lucio non era un appassionato di pallone, come non lo era di politica, anche se venivamo entrambi etichettati come fascisti, solo perché non abbiamo mai fatto canzoni di protesta, pur non essendo nessuno dei due di destra. Nonostante ciò lui era molto affezionato ai colori biancocelesti, aveva davvero una fortissima simpatia per la Lazio tramandata dal padre. Alla domanda per quale squadra tifi? Rispondeva per la Lazio”.

 

 

 

 

 

 

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Battisti laziale è la più grande mossa di marketing di Lotito.
Secondo me neanche sapeva l’esistenza della Lazio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Grande Laziale a Rieti.tutti.biancocelesti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Ti posso assicurare che e’ vero tifava Lazio da sempre.

Alessio
Alessio
11 mesi fa

🤍💙🤍💙🤍💙🤍💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Beh, ne ‘La collina dei ciliegi’ c’è buon verso che recita “E noi ancora ancor più su
Planando sopra boschi di braccia tese”.
Uno dei versi più di destra della storia della canzone italiana.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Luca Nazzicone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Grazie.Saluti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Sei de fori Roma, come l ‘amico tuo, sei Laziale. Tutto regolare.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

E vai con l’accollo 😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

💙💙💙👏👏👏👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

In tevere ho incontrato LUCIO CON CAPPELLO TIPO PANAMA E OCCCHIALI SCURI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Lui era uno che capiva

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

E’ giusto così, lui era laziale di Poggio Bustone (Rieti) !!!!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

In risposta ai difettosi che avevano tirato fuori la storia del nipote (difettoso anche lui) che diceva che non era vero…a volte fanno tenerezza.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Non e vero …
Il nipote era laziale e una volta porto Lucio Battisti ad assistere ad una partita allo stadio olimpico ma la famiglia a categoricamente smentito che fosse tifoso di alcuna squadra

Massimo Balzi
Massimo Balzi
11 mesi fa

Maestro, potrebbe scrovere la 151ma canzone creando un’inno per la nostra squadra? Sarebbe un onore avere un inno scritto dal più grande e rappresentativo “Genio” della musica italiana. Grazie per quello che ci ha regalato!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Tu chiamale se vuoi…EMOZIONI 🎵 💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Grande laziale grazie Mogol

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Lo so caro Mogol che Lucio Battisti era laziale per questo la sua canzone Emozioni che ha me piace tantissimo è un inno che noi Laziali 💙💬 cantono spesso perché la Lazio quando gioca ci dà emozioni

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Esclusive