Resta in contatto

Consigli per gli acquisti

IL CONSIGLIO DEL FABREGAS – Pavlovic, l’erede dei campioni serbi

IL CONSIGLIO DEL FABREGAS - Pavlovic, l'erede dei campioni serbi

Ritorna la rubrica del nostro Fabrizio “Fabregas” Di Marco dedicata ai campioni del domani: il nuovo consiglio si chiama Pavlovic

­Lazar PAVLOVIC
Serbo
Nato il 2 novembre 2001
Centrocampista
Altezza: 171 cm
Partizan Belgrado

Carriera:

2011-2019 Giovanili del Partizan Belgrado
2019 Prima squadra del Partizan Belgrado: 8 presenze

In Nazionale:

2017 Serbia Under 17: 3 presenze (1 gol)
2019 Serbia Under 19: 3  presenze (4 gol)

Caratteristiche tecniche:

È il classico trequartista di stampo balcanico: molto bravo tecnicamente, abile nel dribbling, creativo, rapido negli spazi stretti e dotato di una spiccata personalità. Ha una visione di gioco periferica ed è in possesso di discrete doti balistiche. Ha le “stimmate” del leader. Deve però rafforzarsi fisicamente, migliorare nella continuità ed è carente nel gioco aereo.

Curiosità:

È stato promosso in prima squadra dal tecnico Savo Milosevic, ricevendo la maglia numero 10 e giocando tutti i 90 minuti nel pareggio contro il Radnicki il 15 maggio 2019. Ha contribuito così al raggiungimento del Partizan della finale di Coppa di Serbia e dopo tre giorni ha firmato il suo primo contratto professionistico con il club, vincolandosi per tre anni.

Farebbe comodo alla Lazio perchè…

Nell’analisi fatta nella precedente scheda del brasiliano Cabral, analizzo il fatto che la Lazio debba cominciare a ringiovanire il suo reparto di centrocampo in alcuni elementi un po’ avanti con l’età. Dunque  Pavlovic potrebbe essere uno di quei giocatori pronti da inserire in rosa; la personalità non gli manca e potrebbe rinverdire i fasti di un mercato come quello balcanico che, dalle stagioni gloriose dell’era Cragnotti a quelle attuali, ha portato a vestire la maglia della Lazio campioni del calibro di JUGOVIC, BOKSIC, MIHAJLOVIC, STANKOVIC e MILINKOVIC SAVIC.

 

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Ricordi che rimarranno per sempre con lui ho vissuto i miei primi anni in curva nord e di calcio fatto di cuore e non di business."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Consigli per gli acquisti