Resta in contatto

News

Rassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani sportivi (foto)

Rassegna stampa di lunedì 11 novembre, le prime pagine dei principali quotidiani sportivi nazionali.

Prime pagine nazionali dei quotidiani sportivi sono tutte dedicate alla vittoria della Juve. Nella rassegna stampa di oggi, il controsorpasso all’Inter e il caso Ronaldo, soprattutto, sono gli argomenti caldi.

Sulla Gazzetta dello Sport, titolo diviso in due: “La Joya di Sarri … e il Ronaldo furioso“. Piegato il Milan grazie al gol di Dybala, subentrato a CR7. Il portoghese però non l’ha presa affatto bene. Nella foto il momento della sostituzione, con il 5 volte pallone d’oro che dà il 5 al compagno e si avvia direttamente negli spogliatoi.

Il Corriere dello Sport, scrive “Stradybala” ed esalta il gesto tecnico dell’argentino che consente ai bianconeri di rimettersi alle spalle l’Inter. In taglio alto titoli per le romane e per il sorprendente Cagliari: “Una Roma sfinita si ferma a Parma“, “Lazio, il poker per il terzo posto”, “Ninja assatananto, Viola demoliti: 5-2”.

Tuttosport titola “Premiata ditta Sarri-Dybala” sottolineando la mossa azzeccata del mister che frutta il controsorpasso in classifica.

Anche sul Messaggero questa mattina in prima pagina c’è spazio per il calcio. In taglio alto oltre al risultato della Juventus, c’è un titolo per la corsa Champions delle romane: “Sprint Lazio: 4-2 al Lecce. Soprasso e terzo posto. Roma stanza, k.o. a Parma

 

 

Leggi anche:

Lazio – Lecce, rivivi insieme a noi gli scatti più belli del match

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News