Resta in contatto

News

Lazio, Cucchi a LSR: “Che pasticcio Manganiello, ma giusto il Var”

Lazio, Correa: "Non dobbiamo mollare! Daje #restiamoacasa"

Il giornalista Cucchi ha commentato l’operato di Manganiello dopo la vittoria della Lazio sul Lecce ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste

La partita di ieri, Lazio – Lecce, ha fatto molto parlare di sè. E non solo per il numero elevato di gol segnati in totale, e dalla Lazio in particolare modo, ma piuttosto per l’arbitraggio di Manganiello.

Il Lecce e i tifosi hanno avuto modo di commentare negativamente l’episodio del gol di Lapadula segnato sulla ribattuta di un rigore sbagliato da Babacar. Sul medesimo episodio è intervenuto anche Riccardo Cucchi. Il noto giornalista infatti è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio quest’oggi e queste sono le sue dichiarazioni.

“Sul rigore del Lecce Manganiello ha commesso un pasticcio.

Innanzitutto credo che il rigore non ci fosse, poi poteva far ripetere perché erano entrati due giocatori della Lazio. il Var però ha fatto bene ad annullare il gol a causa dell’invasione anticipata di Lapadula. La decisione ha lasciato dubbi nei tifosi del Lecce, soprattutto per la complessità del regolamento.

Sicuramente è stato rispettato, anche se trovo poca chiarezza.

Le regole quando diventano così complicate rischiano di essere applicate in maniera poco coerente. Non credo sia fazioso ribadire che la decisione di dare il rigore fosse azzardata, ma in quel caso il Var non può intervenire”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Io proporrei in occasione del calcio di rigore di fare come nelle finali allontanare al centro del campo tutti deve rimanere soltanto il rigorista ed il portiere e se il portiere la respinge non si puo’ ribattere in modo da non penalizzare il ruolo del portiere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

ops

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ma cosa ci sarebbe di tanto complicato ??? Se un compagno di chi tira entra in area prima del rigore e prende la ribattuta, è punizione per gli avversari. Elementare.

ANTONIO
ANTONIO
8 mesi fa

Ma cosa dici? Questo puo’ succedere se solo il compagno di chi tira entra in area…ma siccome sotto gli occhi del signor Manganiello c’erano 2-3 calciatori della lazio molto piu’ avanti di Lapadula,,il rigore andava ripetuto…le regole le usate secondo convenienza?

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News