Resta in contatto

News

Corriere della Sera: “Correa, il talento che non vede la porta”

Lazio - Genoa, Joaquin Correa

L’edizione romana del Corriere della Sera nella pagina sportiva fa un focus su Joaquin Correa: il talento incompiuto della Lazio.

Correa, l’incompiuto. Il talento che non vede la porta“, così titola nella pagina sportiva il Corriere della Sera di Roma stamattina. Nel focus, il Tucu è descritto come un talento inespresso. Dotato di  tecnica notevole e grande velocità, ma incapace di fare gol.

La Lazio continua ad essere convinta che l’argentino possa diventare un protagonista anche sul palcoscenico internazionale. Tanto che Tare è riuscito a convincere Lotito sia a sborsare una cifra importante al Siviglia, sia a fargli prolungare il contratto recentemente, con una clausola da 80 milioni. Dopo la Coppa Italia, continua il pezzo, a Formello hanno pensato “è maturato”. E invece ora è tornato lo stesso di sempre. 3 gol in 31 partite con la Samp, 15 in 73 con il Siviglia e 10 in 52 con la Lazio.

Inzaghi, conclude l’articolo, si prende quanto di buono può dargli. Domenica aveva costruito i presupposti per far vincere la squadra, facendo espellere Medel. Poi li ha scaraventati sulla traversa.

 

Leggi anche:

Bologna – Lazio, Cucchi: “La presenza di Mihajlovic carica in più per tutti”

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se non era il Bologna di Mijalovich avrebbe segnato…scommetti?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

DAJE TUCO NON LI ASCOLTARE E GONFIA LA RETE ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Correa oltre ad essere un bravissimo calciatore è un essere umano e può anche sbagliare un calcio di rigore. Anche i grandi campioni sbagliano nella vita.Lui ha delle potenzialità enormi. Buona giornata

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Adesso perché ha sbagliato il rigore…..
che tristezza signori…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza campione non ti abbattere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Oh… Moh dalla prossima inizia a segnare…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il corriere? Fa parte dell’altra sponda!! Che deve dire??Forza CAMPIONE?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Che tenerezza questa foto dai tuco e così che si cresce ma vedrai quando quella palla entrerà per la prima volta in rete sarà per te un susseguirsi di soddisfazioni dai tuco ti vogliamo bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non gli rompete le palle giornalisti terroristi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Questo è tanta roba, ma che siamo matti!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se era un talento non avrebbe sbagluato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Anche i campioni sbagliano??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lasciamolo stare e lasciamoli lavorare. Tucu stai tranquillo sei forte e lo sappiamo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Passerà e dopo vi ricorderà queste parole… DajeeeTucu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

L’ha vista bebè in copia Italia, vincendola quasi da solo. Grande Tucu, tornerai più forte di prima.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News