Resta in contatto

News

Bologna – Lazio, Cucchi: “La presenza di Mihajlovic carica in più per tutti”

Anche la diplomazia del giornalista Cucchi sulle parole di Gasperini

Riccardo Cucchi è intervenuto a Lazio Style Channel per parlare di Bologna – Lazio e della presenza del tecnico rossoblù in panchina

Il noto giornalista, Riccardo Cucchi, è intervenuto a Lazio Style Channel per parlare delle emozioni vissute nella partita di ieri e per dare un giudizio sulla prestazione della squadra:

“Devo dire che è stata una bella partita, le due squadre l’hanno affrontata col piglio giusto, probabilmente la presenza di Mihajlovic ha dato una carica in più anche alla Lazio. In campo credo ci sia stata energia nuova, aperta per dimostrare grande affetto a Sinisa”.

La sostituzione di Ciro

“Molti erano sorpresi della scelta di Inzaghi anche perché Immobile aveva giocato una partita straordinaria. La giustificazione di Inzaghi è stata credibile. Certamente se quel pallone fosse sceso di qualche centimetro avremmo parlato di altro, elogiando le giuste scelte di Inzaghi e il ritrovato Correa”.

Commento sulle parole del post partita di Inzaghi

“Ripeto ancora una volta, noi giudicando in tempo reale non sappiamo i fatti, probabilmente Correa ha voluto fortemente battere il rigore credo che la sfortuna si sia accanita contro questa squadra. Sette pali in stagione, ci sono due motivi: poca precisione e tanta sfortuna”.

La scelta del Tucu nel tirare il rigore

“Inzaghi ha valutato vari fattori scegliendo un cambio non compreso fino in fondo tra noi, e se Correa avesse detto a Immobile di battere il rigore? Sono tanti i fattori da essere analizzati. Però le parole di Inzaghi non sono sbagliate la prestazione c’è stata”.

L’importanza di Immobile

“Per fortuna della Lazio e per fortuna della Nazionale che tra qualche giorno scenderà in campo contro la Grecia. È un giocatore troppo importante, le cifre sono di valore. Ciro Immobile ha segnato in ogni partita in cui ha giocato in tutte le competizioni anche con la Nazionale”.

Troppo fragili in difesa

“Una critica vorrei farla sulla fragilità difensiva della squadra alcuni movimenti lo ha detto anche Inzaghi sono sbagliati”.

San Ciro!

“Confesso una mia reazione al suo secondo gol. Ero in casa con mia moglie vicino romanista, al gol ho gridato San Ciro. Mia moglie mi ha guardato sorpresa. Per due volte Immobile ha recuperato il risultato”.

La commozione per Mihajlovic

“Struggente l’immagine di Mihajlovic. Le immagini testimoniano il grande valore umano dell’incontro con Inzaghi. Il grande affetto che rimane tra due giocatori che hanno vissuto momenti straordinari. Non poteva essere abbracciato per la sua fragilità. Il contatto è negato per ragioni di cautela sanitaria. Credo che tutti volessero abbracciarlo anche i suoi calciatori. L’abbraccio non c’è stato con nessuno. E questo è l’emblema di questa incredibile fragilità  che in questo momento c’è nella vita di Sinisa.

Questi sono i momenti che ci avvicinano ancora di più a questa passione per il calcio. Nel mondo del calcio può nascere questo sentimento di unione umanità al di la della passione dei propri colori. Sia quelli della Lazio che quelli del Bologna devono essere orgogliosi. Sinisa ha lasciato una traccia importante nei tifosi della Lazio perché è un uomo vero trasparente in tutte le piazze dove ha lavorato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News