Resta in contatto

News

Inzaghi – Immobile: amici come prima

Lazio - Genoa, Simone Inzaghi e Ciro Immobile

Pace fatta tra Inzaghi e Immobile. Dopo le polemiche in settimana, l’abbraccio di ieri mette il punto sulla vicenda. Il racconto dei quotidiani.

Se ne è parlato tanto. Forse troppo (o forse il giusto, vista la platealità). Ma, dopo una settimana di chiacchiere, la vicenda Immobile – Inzaghi ieri ha avuto la parola fine. Definitiva, ben oltre le dichiarazioni in settimana. “Tutto risolto, tutto ok” si diceva. Però nessuno appariva convinto. Almeno fino alla prova concreta di ieri.

L’abbraccio tra mister e allenatore dopo il gol del 4-0 e le parole di Ciro nel post gara sono la pietra tombale sulle polemiche. E i giornali oggi parlano di “storia a lieto fine”.

Gazzetta dello sport

“Amici come prima. Tra Ciro e Inzaghi è scoppiata la pace – scrive la Gazzetta dello Sport – Lungo abbraccio dopo la rete di Immobile. L’attaccante: «Abbiamo messo fine a questa vicenda. Per me è un fratello maggiore»”.

Secondo la rosea, il rapporto speciale che c’è tra i due non poteva incrinarsi per una reazione, pur eccessiva. Non bastavano le scuse pubbliche, Immobile voleva un gesto più eclatante, come il suo gesto sbagliato da cui tutto è partito.

Corriere dello Sport

“Ciro di corsa da Simone: «È un fratello maggiore»”  è il titolo interno sul Corriere dello Sport. “Il mio un gesto vero – sono le parole riportate dell’attaccante – Quando la Lazio ha voglia,. gioca e fa divertire la sua gente“.

Giubilio, pace e gioia all’Olimpico, scrive il quotidiano. La scena di ieri ha commosso anche i più duri. Ciro si è involato a braccia aperte verso la panchina facendosi perdonare il gesto. Inzaghi l’ha accolto facendosi perdonare a sua volta l’esclusione di San Siro. Cancellati sbuffi e livori. È tornato tutto come prima.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News