Resta in contatto

News

Dziczek: “Più avanti mi piacerebbe confrontarmi in Serie A con la Lazio”

I centrocampisti della Lazio alla conquista delle nazionali

Il centrocampista Dziczek, in prestito alla Salernitana, ha rilasciato un’intervista al sito polacco Łączy nas piłka in cui parla della sua esperienza in Italia

Il giovane centrocampista Dziczek ha rilasciato un’intervista al sito polacco Łączy nas piłka in cui ha parlato della sua esperienza in Italia e come in futuro vorrebbe far bene in Serie A con la Lazio.

Parole al miele per il tecnico Ventura

“Stiamo parlando di un professionista molto serio, ha allenato la Nazionale e ha vinto molti campionati di serie B. Sono rimasto impressionato, nei sei allenamenti che ho svolto con la squadra ho notato competenza sul piano tattico e voglia di far crescere ogni singolo componente della rosa. Vi faccio un esempio: abbiamo studiato il Cosenza preparando tutto nei dettagli, in campo le cose sono andate proprio come lui aveva previsto. E’ una cosa bella, la nostra squadra è molto giovane e queste prime due vittorie ci devono far capire che possiamo puntare alla promozione. Apprezzo che Ventura chiedesse spesso a che punto fosse la trattativa per portarmi a Salerno, ho scelto l’Italia consapevole che guadagnerò di meno, ma che posso farmi conoscere come calciatore. E’ questo quello che conta”.

Obiettivo futuro? Mettersi in mostra con la Lazio

“Il futuro? Devo dare il massimo per la Salernitana, spero di conquistare il posto migliorando la condizione fisica e le conoscenze. Mi piacerebbe più in avanti confrontarmi con la serie A e giocarmi le mie carte con la Lazio”.

 

Leggi anche.

Lazio, 19 anni fa la vittoria della Supercoppa italiana contro contro l’Inter

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News