Solo La Lazio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lazio – Roma, quando consapevolezza e umiltà fanno la differenza

Lazio - Roma, Luis Alberto

Lazio – Roma sarà il big match di questa domenica di campionato: alle 18.00 il fischio d’inizio all’Olimpico di uno dei derby più attesi d’Italia

La consapevolezza non esclude l’umiltà. Anzi, possono e devono andare a braccetto soprattutto in una gara delicata come Lazio – Roma, che per la prima volta in A capita alla seconda giornata.

“Nessuno ci dà mai fiducia, ci mettono tutti dietro nella griglia“, aveva detto Inzaghi prima della Sampdoria. Dopo la vittoria per 3-0 a Marassi tutto è cambiato e – nella settimana che culminerà con il derby della Capitale – chiunque indica i biancocelesti come favoriti.

La consapevolezza

In effetti a Genova, contro la Sampdoria, si è vista una squadra solida, attenta, intensa e con estrema qualità dalla cintola in su. E probabilmente si vedrà anche in futuro, perché la Lazio è questa e sembra aver raggiunto una consapevolezza importante nei propri mezzi.

Anche a livello mentale e sulla personalità, che in alcuni frangenti è venuta meno a Immobile e compagni. Dicevamo della consapevolezza. Sì, la coscienza di essere forti e uniti. Fa bene al morale, ti aiuta a crescere e quando domenica inizierà Lazio – Roma, chi indosserà l’aquila sul petto deve sentirsi consapevole delle proprie qualità.

L’umiltà

Attenzione però: consapevolezza non è sinonimo di presunzione, suberbia o spocchia. Il confine è labile ma c’è e non va superato. Potrebbe essere un errore che verrà pagato a caro prezzo, quello di entrare in campo con l’atteggiamento di chi si sente più forte. E qui entra in gioco l’altra parola chiave, che ricorre in tutto il glorioso passato della Lazio: umiltà.

La storia va rispettata e quella a tinte biancocelesti ci insegna che per ottenere risultati serve essere umili. A testa alta, con fierezza, sì. Ma anche con rispetto nei confronti dell’avversario: in un derby, in una finale o in una gara qualsiasi. Solo così si potrà arrivare a dama.

A Formello lo sanno bene, si stanno preparando al massimo senza ascoltare troppo le chiacchiere di una città che sbadiglia davanti alla parola “equilibrio”. Consapevolezza e umilità sono le uniche due parole da assimilare. Quelle che ti indicano il cammino per volare sempre più in alto.

 

Leggi anche:

Diabolik, la sorella Angela: “Al derby ci sarà forte commozione”

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Lazio – Roma, quando consapevolezza e umiltà fanno la differenza […]

trackback

[…] Lazio – Roma, quando consapevolezza e umiltà fanno la differenza […]

Articoli correlati

L'esterno biancoceleste, Mattia Zaccagni, ha espresso sui social la sua felicità per aver rinnovato il...
Lazio, il video pubblicato dalla società capitolina che preannuncia la grande celebrazione del primo scudetto...
Lazio - Salernitana, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio...

Dal Network

Closing in vista con Orienta Capital Partners che acquisterà una quota superiore al 60% del...

  Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del...

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

Altre notizie

Solo La Lazio