Resta in contatto

News

Campagna abbonamenti, Canigiani: “Siamo a quota 19mila”

Genoa - Lazio, Canigiani: "Assistete alla partita senza badare ai colori"

Il responsabile marketing Canigiani è tornato a parlare questa mattina della campagna abbonamenti ai microfoni di Lazio Style Radio

Il responsabile marketing Marco Canigiani è intervenuto questa mattina a Lazio Style Radio per gli aggiornamenti sulla campagna abbonamenti.

All’ultimo dato ufficiale di ieri sera, il numero degli abbonati sfiorava la quota dei 19mila. Ora la campagna abbonamenti subirà una sospensione per permettere la vendita dei biglietti per la prima sfida casalinga del 1 settembre, quando la Lazio incontrerà i cugini giallorossi.

Qui tutte le parole del responsabile marketing biancoceleste:

“Siamo in attesa dell’ultimo aggiornamento per gli abbonamenti, quello di ieri sera si avvicinava alle 19.000 unità. Oggi probabilmente si raggiungerà questa cifra, per poi provare ad andare oltre dopo la riapertura che durerà circa due settimane fino alla seconda partita casalinga in programma.

Marco Canigiani si esprime anche in merito alla possibilità di un mini abbonamento per le partite della competizione europea:

Dipenderà poi da come andranno le vendite, valuteremo anche i mini abbonamenti dell’Europa League anche se prima vedremo il valore delle avversarie perché c’è una squalifica europea da scontare”.

 

Leggi anche:

Dziczek, ecco il comunicato ufficiale della società biancoceleste

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Campagna abbonamenti, Canigiani: “Siamo a quota 19mila” […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Forse se avreste cominciato subito dopo la finale di coppa Italia ne avreste fatti di più

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Buffoni! Società di peracottari che dopo una Coppa Italia se presenta con Jony, Vavro e Adekanye!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Certo che se il mercato degli acquisti è questo io la vedo dura

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

I tifosi dimostrano di esserci tra mille difficoltà, sperando di superare anche i 20 mila (e non sarebbe utopia). La società cavalchi quest’onda regalandoci una ciliegina sulla torta. PORTATECI MARIONE MANDZUKIC!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Lo sai che non ci sei andato lontano da questa notizia !!!?ricordati i primi di giugno che si diceva !! Poi si sono calmate le acque e lui è ancora la ,ma……?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

?⚪???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

E per il negozio al centro ci siamo quasi…

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Io ho vissuto l era VINCENZO PAPARELLI ERO LI E NON SONO PIU ANDATO ALLO STADIO MA POI L ARRIVO DI BEPPE SIGNORI MI HA FATTO IMPAZZIRE E MI SONO..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News