Resta in contatto

Calciomercato

Jony, dalla Spagna: “Malaga pronto a dare battaglia”. Ma la Lazio è serena

Lazio, La Repubblica: "Jony, osservato speciale nel'amichevole di oggi"

Il tesseramento di Jony non preoccupa i biancocelesti, mentre il club andaluso reclama dal giocatore i 12 milioni della clausola rescissoria

Jony si allena ad Auronzo con la Lazio, stasera vivrà la sua seconda amichevole in biancoceleste contro la Triestina: cercherà altre reti con la sua nuova squadra, dopo il rigore messo a segno con la Top 11 del Cadore.

Tutto questo in attesa che il club capitolino possa tesserare ufficialmente l’ala spagnola: il transfer arriverà automaticamente da parte della Fifa, in tempo utile per i primi impegni ufficiali (è previsto già per fine luglio-inizio agosto). Nella querelle con il Malaga, insomma, la Lazio è totalmente serena.

Gli andalusi, dal canto loro, non sembrano intenzionati a mollare la presa: secondo quanto appreso da Sport Direct Radio, emittente di Malaga che ha contattato fonti vicine al presidente Al-Thani, i Boquerones considerano l’addio di Jony unilaterale e sono convinti che il ragazzo debba riconoscere i 12 milioni di euro della sua clausola rescissoria. Tanto convinti da essere pronti, sottolineano in Andalusia, a dare battaglia fino all’ultima carta bollata. Di contro, come detto, l’assoluta tranquillità della Lazio nel tesserare il rinforzo per la fascia sinistra di Simone Inzaghi.

 

Leggi anche:

Calciomercato Lazio, Cds: “C’è Szoboszlai, è il favorito”

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Come vi abbiamo raccontato negli scorsi giorni, il giocatore si è liberato dal Malaga: gli andalusi reclamano da parte sua il pagamento della clausola rescissoria (12 milioni di euro), ma sia il ragazzo che la Lazio sono sereni. […]

trackback

[…] Jony, dalla Spagna: “Malaga pronto a dare battaglia”. Ma la Lazio è serena […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

?

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Calciomercato