Resta in contatto

24 maggio 1980, quando Chinaglia segnò 3 gol alla Roma con i Cosmos

Giorgio Chinaglia

24 maggio 1980, quando Chinaglia segnò 3 gol alla Roma con i Cosmos

Il 24 maggio di trentanove anni fa, Giorgio Chinaglia offriva spettacolo contro la Roma, nella Coppa Transatlantica vinta con i New York Cosmos

Se seguite su Facebook George, il primogenito di Long John, oggi avrete notato uno status molto curioso: “Chinaglia – Roma 5-3″. Che significa? È lo stesso George a suggerirci la soluzione, condividendo un tweet in cui viene rievocata una partita disputata esattamente trentanove anni fa. E che vide il leggendario padre andare in gol contro i giallorossi: un’abitudine che il simbolo della Lazio del ’74 aveva mantenuto anche dopo aver abbracciato i New York Cosmos.

Il 24 maggio 1980, infatti, la squadra americana sfidò al Giants Stadium la Roma di Nils Liedholm. Si trattava della seconda giornata della Trans-Atlantic Challenge Cup, un torneo amichevole che in quegli anni vedeva i Cosmos come padroni di casa. E che, in quell’edizione, vide proprio la formazione di Chinaglia portare a casa la vittoria finale, davanti ai giallorossi, al Manchester City e ai Vancouver Whitecaps.

Post George Chinaglia

Nel match contro la Roma, l’ex numero 9 biancoceleste offrì spettacolo con una tripletta: suo il doppio vantaggio e sua la rete del definitivo 5-3, con il rigore realizzato contro Franco Tancredi. Insieme a Long John, in quei Cosmos abbondavano le leggende del calcio: Franz Beckenbauer su tutti, ma anche Carlos Alberto e Johan Neeskens. E in difesa c’era pure uno Wilson: non Pino, capitano della Lazio scudettata, ma Bruce. Nel video in testata, gli highlights d’epoca di quella partita.

 

Leggi anche l’ultimo Angolo dell’Éducateur:

La favola della zucca che non si trasforma

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement

Altro da Giorgio Chinaglia