Resta in contatto
Sito appartenente al Network

24 maggio 1980, quando Chinaglia segnò 3 gol alla Roma con i Cosmos

Giorgio Chinaglia

24 maggio 1980, quando Chinaglia segnò 3 gol alla Roma con i Cosmos

Il 24 maggio di trentanove anni fa, Giorgio Chinaglia offriva spettacolo contro la Roma, nella Coppa Transatlantica vinta con i New York Cosmos

Se seguite su Facebook George, il primogenito di Long John, oggi avrete notato uno status molto curioso: “Chinaglia – Roma 5-3″. Che significa? È lo stesso George a suggerirci la soluzione, condividendo un tweet in cui viene rievocata una partita disputata esattamente trentanove anni fa. E che vide il leggendario padre andare in gol contro i giallorossi: un’abitudine che il simbolo della Lazio del ’74 aveva mantenuto anche dopo aver abbracciato i New York Cosmos.

Il 24 maggio 1980, infatti, la squadra americana sfidò al Giants Stadium la Roma di Nils Liedholm. Si trattava della seconda giornata della Trans-Atlantic Challenge Cup, un torneo amichevole che in quegli anni vedeva i Cosmos come padroni di casa. E che, in quell’edizione, vide proprio la formazione di Chinaglia portare a casa la vittoria finale, davanti ai giallorossi, al Manchester City e ai Vancouver Whitecaps.

Post George Chinaglia

Nel match contro la Roma, l’ex numero 9 biancoceleste offrì spettacolo con una tripletta: suo il doppio vantaggio e sua la rete del definitivo 5-3, con il rigore realizzato contro Franco Tancredi. Insieme a Long John, in quei Cosmos abbondavano le leggende del calcio: Franz Beckenbauer su tutti, ma anche Carlos Alberto e Johan Neeskens. E in difesa c’era pure uno Wilson: non Pino, capitano della Lazio scudettata, ma Bruce. Nel video in testata, gli highlights d’epoca di quella partita.

 

Leggi anche l’ultimo Angolo dell’Éducateur:

La favola della zucca che non si trasforma

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Giorgio Chinaglia