Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Lazio, Lotito: “Spero di essere a San Siro. Stadio? Se dipendesse da noi…” (VIDEO)

News

Lazio, Lotito: “Spero di essere a San Siro. Stadio? Se dipendesse da noi…” (VIDEO)

Domenica a San Siro, a seguire la Lazio contro l’Inter, potrebbe esserci anche Claudio Lotito. Il presidente biancoceleste, al termine del suo intervento al XXXVI Congresso Nazionale della Federazione Medico Sportiva, ha parlato ai cronisti presenti della sfida di domenica, dell’obiettivo Champions e della questione stadio.

Sarà in tribuna domenica?

Mi auguro di sì.

Come ci arriva la Lazio?

Lo vedremo il giorno della partita, non possiamo fare pronostici. Non è una sfida singola. La squadra, la società e tutto il gruppo dirigente – sia dal punto di vista tecnico che societario – vuole dimostrare di aver allestito una squadra competitiva, i giocatori ne sono consapevoli e speriamo che riescano a esprimersi al 100%.

Quanto può cambiare la preparazione in base all’eventuale accesso alla Champions League?

Sicuramente comporta una programmazione specifica, che deve venire incontro a tutti i carichi di partite, che comportano spostamenti e prestazioni diverse in base al tipo di avversario che s’incontra.

Come avrebbe gestito il caso Icardi?

Non esprimo giudizi sulle cose che non conosco, già ho i problemi per gestire le cose a casa mia.

Sarà una sfida a distanza Icardi-Immobile?

Qui non si tratta di sfide. Mi auguro che ci sia grande spettacolo e che la Lazio possa esprimere al 100% le proprie potenzialità.

La sua opinione sul caso San Siro?

Lo dovete chiedere agli addetti ai lavori interessati, le squadre sono il Milan e l’Inter, non è certo la Lazio che può esprimere giudizi.

Quando si farà lo stadio della Lazio?

Questo lo dovrete chiedere all’amministrazione comunale. Se dipendesse dalla Lazio, lo farebbe subito. Oggi parlano tutti di stadio, io sono stato il primo a produrre un progetto di stadio polifunzionale. All’epoca l’amministrazione non si dimostrò favorevole. In città ci sono due squadre e se l’amministrazione è al di sopra delle parti, deve trattare entrambe alla stessa maniera.

 

Leggi anche:

Lotito al Congresso della Federazione Medico Sportiva: “Calciatori patrimonio da tutelare”

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News