Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Il meglio dei Social

Amarcord Lazio, Salas e Favalli si rincontrano a Roma

Lazio, Salas e Favalli

Marcelo Salas e Beppe Favalli si sono incontrati oggi a Roma.

Ieri Vieri e Lombardo si sono scambiati commenti su istagram. Oggi Salas e Favalli si sono incontrati a Roma e hanno postato una foto insieme. Sono bastate un paio di immagini sui social in due giorni per far venire gli occhi lucidi ai tifosi biancocelesti.

L’emozione nel rivedere insieme vecchi compagni che hanno fatto la storia della Lazio e regalato gioie al suo popolo è sempre forte. A distanza di anni, ripercorrere con la mente quei momenti ha un fascino tutto particolare. Poco importa se le immagini di oggi mostrano capelli bianchi e qualche accenno di ruga. Nessuno potrà mai scalfire il ricordo del Matador che buca Van der Sar nella finale di supercoppa europea. Nessuno potrà cancellare le gesta sportive di una squadra che ha portato i suoi tifosi in paradiso, dopo cento anni di sofferenze.

La storica cavalcata scudetto è stato il coronamento di un sogno. E se lo abbiamo vissuto è solo grazie a loro. Una squadra di uomini e di campioni. Compagni sul campo e, a quanto pare, anche amici nella vita.

Ogni foto, ogni filmato, ogni commento che di tanto in tanto qualcuno di quei protagonisti fa comparire sui freddi schermi di un computer o di un telefono equivalgono ad una lacrima di nostalgica felicità per ciò che è stato. E i tifosi non possono che essere eternamente grati per questo.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Il meglio dei Social