Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

Lazio, Nesta: “Il derby lo sentivi fin da piccolo. Invece quello tra Milan ed Inter…”

Lazio, Alessandro Nesta è intervenuto ai microfoni ufficiali della Serie A, parlando di ciò che provava prima dei derby della Capitale e non solo.

Ecco le sue dichiarazioni: Per noi giocatori romani quando c’era il derby era un incubo. Io, Totti e De Rossi nella Roma. Da quando sono entrato nell’accademia della Lazio a 8 anni, da quel giorno in testa c’è sempre il derby: me lo ripetevo in continuazione. Lo sentivi fin da piccolo e da grande è una cosa che ti rimane nel cervello. Ricordo che quando dovevo giocarlo con la Lazio non dormivo la notte, quando c’era quello tra Milan e Inter invece dormivo bene, sereno. Ho tanti amici che lavorano al Milan, tra cui Maldini che lo ha ritirato fuori dopo tanti anni, riportandolo a vincere. Hanno una politica che li ha portati a cambiare molto, se prima potevano spendere quantità importanti di denaro, oggi devono trovare il giovane. Questo cambiamento non è stato facile per il Milan, perché era abituato, perciò seguirla è stato molto interessante. Hanno preso giocatori funzionali per come vogliono giocare. Loro vogliono pressare alto e stare con i difensori poco tempo dentro la propria area di rigore. Poi gli servono giocatori veloci, di gamba e Tomori e Kalulu sono perfetti, per questo funzionano. Alla Roma manca la concentrazione, hanno giocatori forti, ma ogni tanto a turno non hanno la concentrazione necessaria per non prender gol. Il Milan è in ritardo di punti. Il Napoli è andato talmente forte che ha lasciato dietro un bel divario, ma è lunga. A Napoli fanno difficoltà a gestire i problemi, qui starà alle avversarie approfittarne. Oggi per vincere serve il giocatore veloce, che salta l’uomo: le squadre sono organizzate, se non hai quel giocatore escono partite piatte. Leao è quel giocatore, è cresciuto, gli manca quello step. Dybala? Sa giocare a calcio, è fortissimo, sa essere decisivo, ma deve trovare continuità sotto l’aspetto fisico. Milan-Roma sarà una partita che sicuramente guarderò, una di quelle partite che mi piace guardare. C’è ritmo, passione coinvolgimento da parte di tutti. E poi sono sempre state due squadre che non si sono mai amate molto, quindi ci sarà grande rivalità”.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI TUTTA L’INTERVISTA 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Formello, le prove tattiche alla vigilia della trasferta di Torino: Romagnoli si riprende la titolarità,...
Lazio, l’esterno ieri era in gruppo, oggi si capirà come avrà reagito il piede…...
Lazio, il portiere ha rinnovato di un anno con un cospicuo adeguamento…...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio