Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

FIFA, Infantino: “Lezioni morali al Qatar sono ipocrite. Anche io da bambino italiano in Svizzera sono stato discriminato”

In conferenza stampa, alla vigilia dell’inizio dei mondiali in Qatar, Infantino tuona contro i critici accusandoli di ipocrisia.

Gianni Infantino prende le difese del Qatar. Il numero 1 della FIFA è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della cerimonia di apertura dei mondiali nel paese arabo e ha usato parole forti pre respingere le critiche arrivate in queste settimane contro l’organizzazione del torneo iridato:

“Per quello che noi europei abbiamo commesso negli ultimi 3.000 anni dovremmo scusarci almeno per i prossimi 3.000 anni, prima di dare lezioni morali agli altri Paesi. Queste lezioni morali sono pura ipocrisia”

Incalzato sul tema del rispetto dei diritti umani e delle minoranze nell’emirato del golfo Persico, lo stesso presidente della federazione mondiale del calcio nel proprio discorso ha detto: “Oggi mi sento qatarino, oggi mi sento arabo, oggi mi sento africano, oggi mi sento gay, oggi mi sento disabile, oggi mi sento lavoratore migrante“. Una metafora servita per esprimere la sua vicinanza nei confronti di chi ha sofferto e soffre ancora perché discriminato. “Tutto questo mi riporta alla mia storia personale – ha raccontato –  perché sono figlio di lavoratori migranti e so cosa vuol dire essere discriminato, molestato, in quanto straniero. Da bambino sono stato discriminato (in Svizzera, ndr), perché avevo i capelli rossi e le lentiggini: io ero italiano e parlavo male il tedesco”. Poi ha aggiunto, rilanciando la palla a chi sostiene le accuse verso il Qatar e la FIFA: “Fra le grandi aziende che guadagnano miliardi in Qatar, quante hanno risolto la questione del destino dei lavoratori migranti? Nessuna, perché un cambio di legislazione equivale a minori profitti. Ma noi l’abbiamo fatto. Perché nessuno riconosce questo progresso?“.

Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dimettiti!

Val
Val
1 anno fa

Mi sa tanto che se l’Italia si fosse qualificata a questo mondiale, oggi tutte queste vesti stracciate non le vedremmo. E tutti coloro che ritengono il panettone di quest’anno indigesto, se ne sarebbero abbuffati davanti alla televisione.

Anche se alcune nostre imprese nazionali avessero vinto degli appalti, molte inchieste giornalistiche (o pseudo tali visto che poi non sono basate su fatti acclarati ma solo su opinioni) non sarebbero state fatte.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ipocrita !!! Falso!!! Pupazzo!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per interessi vi vendereste anche l’anima.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Mi auguro che con il ricavato dagli sponsor e diritti tv la fifa e il Qatar risarcisca tutte quelle famiglie che hanno perso i loro cari per la costruzione degli stadi e degli alberghi

Fabrix
Fabrix
1 anno fa

Parole di una banalità disarmante. Ha scoperto l’acqua calda. Si sente discriminato il poveretto. Profitti? Noi l’abbiamo fatto? Di cosa ci dobbiamo scusare? Demagogo ipocrita

Articoli correlati

L’Argentina è campione del Mondo. Leo Messi e compagni battono la Francia ai rigori, dopo...

Dopo Vecino anche Milinkovic torna nella Capitale. La Serbia ha perso contro la Svizzera nello...

Il centrocampista della Lazio è fuori dal Mondiale. L’Uruguay vince con il Ghana, per 2...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio