Solo La Lazio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Stadio Flaminio, Elisabetta Nervi: “Siamo delusi, non capisco Lotito”

Stadio Flaminio, Elisabetta Margiotta Nervi, segretaria generale della Pierluigi Nervi Project Foundation, a Repubblica commenta l’attuale situazione dell’impianto

“Passano i giorni e non succede nulla, anzi, l’impianto si degrada sempre di più. Siamo delusi — continua Elisabetta Margiotta Nervi, l’erede del creatore del Flaminio — abbiamo fatto tutto quello che era in nostro potere. Abbiamo elaborato, con la Getty Foundation e La Sapienza, un piano di conservazione per la tutela che la vecchia amministrazione ci aveva assicurato di utilizzare per restaurare il Flaminio. Ci aspettiamo che anche la giunta Gualtieri lo faccia».

Sulla possibilità che il Flaminio diventi la nuova casa della Lazio Elisabetta Margiotta Nervi non si espone: «Non posso commentare qualcosa che non esiste, non posso sapere se è coerente con i vincoli del Piano di conservazione. La strategia di Lotito non la capisco: non è l’amministrazione comunale che deve proporre, il Comune valida, approva o respinge un progetto che riceve. La giunta non può dare assicurazioni senza vedere un progetto concreto. Non è mai successo. Quando avremo un progetto si potrà dare un parere, ovviamente con l’avallo della Soprintendenza, visto il vincolo di tutela. Lotito facesse almeno lo sforzo di realizzarlo».

Subscribe
Notificami
guest

153 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Con le regole Europee serve la copertura e alla Lazio uno stadio di 50.000 posti,la colpa non è di Lotito ma di chi ha fatto arrivare a questo degrado con vecchi vincoli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sta storia del Flaminio me fa veni’ solo i NERVI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sig.Nervi mettece le pegore al tuo flaminio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lasciato marcire dai “cosidetti” eredi per 12 anni. Adesso gli stessi, dopo aver imposto vincoli su vincoli, piangono per non aver ricevuto una risposta? Ridicoli.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È stato raso al suolo lo stadio Olimpico nel 1989 per i mondiali 90 adesso c’abbiamo i monumenti nazionali 🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lotito non ha mai avuto intenzione di ristrutturare il Flaminio. A lui il calcio e la Lazio non interessano. Ormai è diventato senatore, gli basta far galleggiare il baraccone per continuare a lucrare sulla povera Lazio e mantenere floride le sue aziende. Ecco perché non ho mai creduto e non crederò mai ai risultati sportivi, positivi o negativi, della squadra.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stadio abbandonato..Un secchio mondezza….Adesso sono addirittura delusi da Lotito…Ma in che mondo viviamo di cantastorie?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se agli Eredi Nervi, interessava salvare lo stadio, toglievano tutti quei vincoli, che ci sono, invece loro vorrebbero che la tribuna rimanga così come, la parte interna non deve essere modificata, ecc etere eccetera allora il nuovo stadio lo facessero loro semza imporre condizioni irrealizzabili ad altri,.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Col vincolo della sovrintendenza questo stadio non credo si potrà usare. Chi si carica un restauro per una struttura di fatto vecchia, con i vari vincoli sul groppone. Ma manco un matto. Poi si tratta il Flaminio di nervi come fosse il colosseo, in bene storico intoccabile… Certo, un bel progetto all’epoca, ma fra un po’ di anni sarà un rudere, come il colosseo appunto, ma nessuno però lo andrà a visitare. Ci vorrebbe il coraggio, non dico di buttarlo giù, ma almeno di rendersi conto che va rivisto abbondantemente. Secondo me lotito fa bene a non infilarsi in un casino del genere, che temo diventerebbe un ginepraio. Poi se trovano la soluzione ben venga.

Fabio
Fabio
1 anno fa

Lotito e’ tutt’altro che scemo.Ce’ qualcosa sotto che puzza e non e’conveniente per la societa’.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Finalmente lo capiscono pure loro chi è lotito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Claudio Lannaioli parla per te non per tutti i tifosi a me personalmente Lotito va bene così e sono settanta anni che vado sllo stadio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Manuel Berto qui non è questione di soldi ma di vedere se conviene o meno buttare dei soldi su una struttura fatiscente senza la possibilità di aumentare la capienza e di fare la copertura perché lo stadio è soggetto a vincoli allora perché non lo tengono i Nervi in condizioni accettabili???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma quale vincoli….lo fanno diventare una discarica …tutto passa e tutto si rovina e diventa una vergogna per la Città e per il Quartiere. Se ci tengono tanto ai vincoli insuperabili(l’evidenza dei fatti) provvedessero loro a renderlo dignitoso…almeno pulito!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forse più che non capisce direi non conosce Lotito.
Se non c’è da mangiare bene lui non si muove .
Prima il bene suo poi quello della Laz….. anzi nessuno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Io penso che Lotito abbia tutto il diritto di pensarci bene prima di realizzare questo progetto non è stato fatto niente per quarant’anni non sarà colpa di Lotito per il degrado del Flaminio

Turno
Turno
1 anno fa

Comune di Roma , erede sig. ra Nervi, e i vicini residenti lo sapete che vi dico, ” se volete e basta senza ricordare che esiste anche un popolo fra un pó arrivano i cinesi e li dentro ci venderanno le racchette per le zanzare. Tempus Fugit

Last edited 1 anno fa by Turno
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E un bel stadio basterebbe poco ma questi dirigenti vogliono cose fataoniche

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Li cacciasse lei i soldi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

lotito lo sforzo lo fa solo se non deve tirare fuori i soldi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Nervi tesi!!😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bell’idea tutelare le macerie e la muffa. Aspetta che crolla e poi lascia li tutto in nome del vincolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Delusa da no stadio de 15000 posti, Co problemi sicuramente strutturali Data la mancata manutenzione e lo stato di abbandono in cui versa da anni, non modificabile per “alcuni parametri ambientali e vincoli personali dei nervi”…. che sta a di questa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Io c andavo da ragazzino quando ci si giocava la c.italia ad agosto e portava tranquillamente 40.000 persone…mo’ ‘n se po fa’ più?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma lo stadio è della famiglia nervi o del comune di Roma…io tutto sto potete non lo capisco. Va bene con la riconoscenza per un grande professionista però sembra che stiamo parlando di un monumento a Nervi.
Fa bene Lotito a non cascarci..il Flaminio come stadio moderno per una società come la Lazio non è fattibile a queste condizioni.

Val
Val
1 anno fa

Pensa se all’epoca per fare il Flaminio al posto dello Stadio Nazionale ci fossero stati tutte ‘ste rotture de palle. All’epoca si demolì e si ricostruì col progetto di Nervi che ancora nemmeno era un’archistar.

Ma basta!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma lo dassero alla riomma

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Uhhhh

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Praticamente vogliono ristrutturare il Flaminio con le loro idee e vincoli ma col grano degli altri!!! Lo ristrutturasse il comune di Roma!! Così poi in un monumento inutilizzabile ci fa ballare i sorci!!!!……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pensate a veni all olimpico!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se Lotito prende il Flaminio e lo fa “rivivere” per la gioia dei tifosi laziali intitolandolo poi a Maestrelli, io mi taglio le palle. 😒

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tenetevelo così come è….che sicuramente è meglio con il suo degrado lotito starà pure sul caxxxxo a tutti ma non è stupido quindi i Nervi andassero a prendece le patate al Flaminio…semplicemente…..Ridicoli.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Flaminio e amortizato e non e faccile fare un progeto essento che non entra nei parametri che vuole lui. Certi decisioni non e faccile a prendere, ma io sono per uno stadio tutto nuovo. Flaminio fa parte del passato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

In Inghilterra buttano giù uno stadio che è la storia stessa del football, wembley. E lo rifanno per intero.
In Italia non si possono toccare, stadi obsoleti e fatiscenti come il franchi o il Flaminio.
Ora lo capire, da questo piccolo esempio, perché altre nazioni stanno secoli avanti luce rispetto a noi ??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Troppo facile voler entrare in un progetto che non si potrà mai sviluppare in questa zona. Andare in altra zona con terreni più vasti e costruire da zero,costa troppo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Niente è eterno. Le esigenze dell’impiantistica cambiano e con esse devono evolvere le archidetture. Grandi stadi sono stati tirati giù e rifatti più e più volte. Lo stesso stadio Flaminio che vediamo oggi è stato fatto dopo aver tirato giù l’impianto originale in cui l’Italia vinse il mondiale del 1934. A che pro un restauro conservativo di un impianto di quasi 64 anni in stado di abbandono da tempo immemore per la quale vanno chieste montagne di autorizzazioni di ogni tipo ad ogni tipo di ente possibile, tra l’altro in presenza di normative sempre più stringenti in materia di standard di sicurezza?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lo vuole gratisse

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lotito ha chiesto delle garanzie per mettersi seduto al tavolo. Se il vincolo esterno è quello che non si può ampliare alle esigenze della Lazio è inutile spendere soldi per un progetto che va poi cestinato. Fa bene Lotito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Nervi non capisce…. È semplice :i vincoli di tutela di cui parla messi dal costruttore e ribaditi dalla famiglia Nervi sono in insuperabile contrasto con le norme di presentazione di un progetto di stadio europeo. Lotito lo ha evidenziato ma , a quanto pare, la famiglia Nervi è comune fanno i finti tonti e rivorrebbero rifatto lo stesso stadio che non sarebbe utilizzabile. Allora? Il comune e i Nervi forse si dovrebbero vergognare un po’ per avere permesso di ridurre il Flaminio allo stato in cui si trova non facendo alcun intervento e adesso la colpa è di Lotito? Presentare un progetto già a parole bocciato sono soldi buttati se prima non si eliminano i vincoli esistenti, per cui se preferite rimanga nelle condizioni in cui si trova e peggiori nel tempo, visto che il comune non gliene frega nulla…. Amen.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lotito non starà simpatico ai più e su questo possiamo convenire. Questa volta però, e dalla maggioranza dei commenti questo emerge, ha ragione. Se i termini della questione, come pare di capire, sono molto restrittivi per una ristrutturazione degna di uno stadio moderno è meglio lasciar stare e diventare capro espiatorio per famiglia Nervi e Comune di Roma.
Senza copertura e con una capienza da almeno 45.000 persone nessun investimento economico sarebbe remunerativo.
In altre circostanze si è intervenuti con risultati molto validi. Qualcuno più sotto a citato Wembley abbattuto e ricostruito, si è vero che qualcun altro obietterà che l’Inghilterra non è l’Italia e che le regole e la sensibilità alla conservazione sono altre. Mi permetto però di suggerire questa riflessione, ovviamente non solo mia ma espressione di un sentimento diffuso: che senso ha avere scheletri nel paesaggio urbano dall’importante ma ingombrante passato che sono ormai solo esempi di degrado? Dobbiamo attenderne il crollo nella fatiscenza? In secondo luogo si parla sempre più di rigenerazione urbana e di riqualificazione, anche ma non solo per non continuare a consumare ed erodere suolo pubblico. Bene quale altra occasione questa per ristrutturare? Sarebbe, inoltre, occasione per la scuola italiana di architettura ed ingegneria di una sfida. Immagino già uno stadio energeticamente sostenibile, servito dalla mobilità pubblica ed asservito alla comunità. Ma forse siamo nello spazio dell’utopia che è lontano dalla realtà. Tutto questo, ahimè, mentre leggo che a Milano stanno per completare una linea metropolitana che porterà il capoluogo lombardo ai vertici europei tra le metropoli per quantità di chilometri e diffusione (capillarità) di linee su binari.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ancora ricordo mio padre che mi parlava dello Stadio Torino che, distrutto e ricostruito sarebbe diventato lo Stadio Flaminio…e ce giocava Piola💪💪💪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Manco noi … e so anni che ce combattemo !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lo vuole fare dove comprerà i terreni che dopo lo Stadio varranno dieci volte tanto. Ancora non lo avete capito?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se lo stadio non può essere modificato allora il Comune, Beni Culturali e tutti i “professoroni”, che se lo tengano com’è!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ancora non avete capito, a questo del Flaminio non gli frega niente, sono specchietti per le allodole, come lo era Val Montone, a questo gli interessa soltanto i terreni di capena che diventano edificabili.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Si e chi glieli da i soldi a lotito per fare uno stadio?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lo capiscono solo sti poracci ….. 🤣🤣🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Deve essere abbattuto e ricostruito. È stato fatto nel tempio del calcio, Wembley, mentre a Roma è impossibile. Che vergogna di Paese!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lotito…non lo fregate…ecco perché ne parlate male. Io …invece lo AMMIRO PROPRIO….ha fatto cose …quasi impossibili

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per rispettare i vincoli finirà per crollare….

Articoli correlati

Lazio, 5 amichevoli durante il ritiro: svelata l'ultima squadra
Auronzo, il comunicato di Gianni Lacchè che mette la parola fine sulla questione ritiro estivo...
Genoa - Lazio, nella lista dei convocati diramata da Tudor ci sono molti assenti di...

Dal Network

Closing in vista con Orienta Capital Partners che acquisterà una quota superiore al 60% del...

  Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del...

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

Altre notizie

Solo La Lazio