Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Europa League, CorSport: “Sarri sogna di rivincerla”

Secondo il Corriere dello Sport, il grande sogno di Sarri è rivincere l’Europa League. La Lazio in passato ci andò vicina…

Sarri vuole vincere l’Europa League. Di nuovo. Lo scrive questa mattina il Corriere dello Sport. Il tecnico della Lazio non lo ammetterà mai, ma l’idea di tornare a trionfare nella seconda competizione europea, bissando il successo col Chelsea nel 2019, lo stuzzica parecchio. Secondo il quotidiano, il Comandante – che detiene il record di imbattibilità di 16 partite consecutive in questa competizione, meglio anche di Emery e Klopp – cova il sogno di regalarsi un’altra gioia come 4 anni fa. Per lui sarebbe anche il modo migliore per lasciare un segno indelebile nella storia del club biancoceleste e nel cuore di tutti i tifosi.

La Lazio sfiorò il successo nel 1998, quando si chiamava ancora Coppa UEFA, perdendo in finale con l’Inter. Poi ci andò vicina nel 2003, uscendo in semifinale contro il Porto di Mourinho. Proprio l’attuale tecnico romanista, si legge sempre nello stesso pezzo del giornale, è uno dei rivali da battere per il mister toscano. Il portoghese ha già vinto la coppa (con due nomi differenti, ndr) due volte e, dopo il trionfo in Conference l’anno scorso, vorrebbe il bis quest’anno.

Da quando il torneo ha cambiato denominazione, le Aquile sono la squadra a poter vantare il maggior numero di presenze, ma non sono mai andati oltre i quarti di finale. Il primo passo, ha sottolineato il tecnico ieri in conferenza stampa, è quello di passare il girone come primi per risparmiarsi il turno intermedio di play-off. Dopo di che si vedrà in che condizioni arriverà la squadra a marzo. Non bisogna dimenticare che un’eventuale vittoria finale garantirebbe un posto ai gironi di Champions del prossimo anno. Che è esattamente l’obiettivo stagionale dichiarato della Lazio.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News