Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, domani la consegna della lista per la Serie A

Domani a mezzogiorno è fissata la scadenza per la consegna delle liste delle rose dei club di Serie A. Ecco i nomi in quella della Lazio.

Entro domani alle 12:00 i club di Serie A dovranno consegnare la lista della propria rosa per la Serie A. 25 nomi al massimo, dei quali quattro frutto del proprio settore giovanile e quattro cresciuti in vivai italiani. A questi possono poi essere aggiunti senza limite gli Under 22. Motivo per il quale la Lazio quest’anno non avrà problemi nella composizione, anzi, lascerà persino alcuni posti liberi.

Cancellieri, Romero, Gila, Marcos Antonio e Furlanetto – che ha vinto il ballottaggio con Adamonis come terzo portiere – sono tutti nati dal 1 gennaio del 2000 in avanti, quindi non occuperanno posti. Cataldi è l’unico prodotto del vivaio biancoceleste, mentre sono ben 6 quelli cresciuti in Italia: Romagnoli, Lazzari, Immobile, Zaccagni, Provedel e Casale. Due di loro saranno perciò inseriti nel resto dell’elenco, insieme a Maximiano, Patric, Radu, Marusic, Hysaj, Vecino, Milinkovic, Luis Alberto, Basic, Pedro e Felipe Anderson.

A conti fatti in squadra ci sarebbe quindi posto ancora per altri 4 elementi Over 22, di qualsiasi provenienza, più altri tre che siano stati prodotti dal vivaio di Formello. Difficile però, per ragioni economiche, che vengano riempiti con nuovi arrivi dal mercaro, se prima non ci saranno uscite. Tra gli esuberi vanno piazzati ancora Fares, Durmisi, Acerbi, Akpa Akpro, Kiyine e Adamonis. Da capire poi quale potrà essere il futuro di Moro e Kamenovic, entrambi aggregabili senza riempire spazi in lista, ma comunque bocciati da Sarri. A loro si sommano gli ex Primavera Adeagbo e Bertini – che hanno partecipato al ritiro di Auronzo e a cui andrà trovata una sistemazione – più Morrone, Marino e Dziczek.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News