Resta in contatto

News

Hernanes a Sportitalia: “Vorrei incontrare Lotito per chiarire le cose. Lo devo ringraziare”

Intervista di Hernanes a Sportitalia. L’ec centrocampista ha parlato dei suoi anni alla Lazio e della voglia di chiarirsi con Lotito.

Hernanes ospite di Sportitalia ieri sera. Il profeta, in studio durante la trasmissione serale condotta da Michele Criscitiello, ha parlato dei suoi anni alla Lazio, di Reja, che lo ha lanciato come trequartista, e di Lotito, con il quale vorrebbe chiarire alcune incomprensioni.

Reja lo devo ringraziare, perché mi ha fatto giocare in un ruolo ma coperto in Brasile. Inizialmente non ci volevo giocare, quasi da mezza punta, però ho fatto benissimo, soprattutto il primo anno, e ho realizzato tanti gol. Quindi lo ringrazio perché se fosse stato per me avrei scelto un’altra posizione.

Dell’esultanza all’Olimpico contro la Lazio, quando ero all’Inter, mi pento, perché non avrei dovuto farla. In realtà ho fatto la capriola perché ce l’avevo con Lotito aveva detto una cosa qualche giorno prima, che io forse ho interpretato nella maniera sbagliata. Ero arrabbiatissimo e l’esultanza rivolta a lui. A prescindere da questo però, non avrei dovuto farla.

Alla Lazio ho fatto veramente tanto, me ne sono reso conto solamente dopo guardando i numeri: fare 40 gol da centrocampista non è poco. Con Lotito c’è stato solo quell’episodio di recente sono stato a San Siro a vedere Inter – Lazio, lì ho ritrovato Igli Tar, tutto lo staff, alcuni i giocatori ed è stato bello. Non c’era Lotito, però in futuro vorrei incontrarlo per chiarire le cose. Lo ringrazio perche è stato lui, insieme a Tare, a portarmi in Italia e ad avermi dato l’opportunità di diventare quello che sono diventato“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News