Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Parolo: “Milinkovic dovrebbe andare via per crescere. Luis Alberto? Deve essere coccolato”

Parolo per il Tg2 Italia: "Il gruppo è la vera grande forza della Lazio"

Lazio, le parole dell’ex centrocampista sui biancocelesti

Marco Parolo la scorsa estate ha salutato la Lazio dopo 7 anni indimenticabili e oltre 200 presenze con l’aquila sul petto, oggi fa l’opinionista per Dazn. L’ex centrocampista è stato intervistato da Fantamaster e ha parlato anche di due suoi vecchi compagni come Milinkovic e Luis Alberto, oltre che sul suo futuro:

MILINKOVIC – “Sergej sta benissimo a Roma, è innamorato di città, società e tifosi, prima o poi però si troverà di fronte ad una scelta. In Italia è dominante, ma lui deve confrontarsi con l’Europa che conta. Per diventare grande devi giocare la Champions con continuità, lì sarebbe uno dei tanti forti, i fenomeni sono un’altra cosa. Lo vedrei bene alla Juventus, che ha bisogno di uno come lui, anche in Premier League potrebbe fare molto bene”.

LUIS ALBERTO – “Luis deve trovare una sinergia totale con il tecnico, ha bisogno di essere coccolato e con Sarri sta vivendo una stagione con alti e bassi, altalenante. Spagna? Dicendo di voler tornare lì non manca di rispetto a nessuno, esprime solo un suo bisogno di tornare a casa”.

FUTURO – “Ho preso il patentino da allenatore, mi vedo su una panchina. Sono giovane e sento di poter fare ancora molto; per ora mi piace ciò che faccio, amo fare l’opinionista”.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News