Resta in contatto

News

Lazio, l’ex tecnico Leva: “Non abbiamo scaricato Frattesi e Scamacca, problemi di tempistiche”

Lazio, i due talenti del Sassuolo cresciuti a Formello

Il Sassuolo sta affrontando un periodo di forma particolarmente positivo, il tecnico Dionisi ha raccolto il lavoro di De Zerbi e lo sta portando avanti con tanta coerenza. La linea verde resta al centro del progetto e di fatto, tra i calciatori che stanno brillando di più sono Frattesi e Scamacca. I due classe ’99 sono cresciuti nella Lazio e il loro tecnico dell’epoca, Emiliano Leva, ha raccontato alla Gazzetta Regionale il motivo della loro partenza:

In quegli anni si lavorava bene coi ragazzi, solo che l’interesse della società nei confronti del settore giovanile non c’era. Adesso è completamente diverso, merito del direttore Bianchessi. E’ errato dire che abbiamo scartato Frattesi e Scamacca: Davide è nato a settembre e per potergli offrire il contratto dovevamo aspettare l’età giusta, in estate poi la Roma lo convinse a firmare. Per Gianluca invece ci fu un ritardo nella firma del contratto pluriennale, su di lui ci fu l’interesse di tantissime società, il Milan mi chiamò per spingere il giocatore in rossonero, io però dissi di parlare con l’interessato. Lui scelse la Roma anche per il passaggio di Frattesi, sono sempre stati molto legati“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News