Resta in contatto

News

Lazio-Udinese, Sarri: “Soddisfatto della reazione. Mercato? C’è bisogno di qualche innesto”

Lazio-Udinese, le parole di Sarri nel post gara di Sky

Gara al cardiopalma quella che è terminata 4-4 contro Lazio e Udinese all’Olimpico. Maurizio Sarri è intervenuto nel post gara ai microfoni di Sky. Ecco le sue dichiarazioni: “Il gol preso nel finale ci lascia l’amaro in bocca. Zaccagni è stato preso per un braccio. Probabilmente la squadra era ancora rimasta scossa dalla sconfitta di Napoli, anche se ha reagito nel secondo tempo. Dopo il vantaggio nostro la partita sembrava morta e invece abbiamo preso il pari. Soddisfatto della reazione, ma nel primo tempo eravamo in piena confusione. Una squadra come la nostra non dovrebbe avere questi vuoti mentali e non dovrebbe ritrovarsi costretta a reagire ogni volta perché la qualità ce l’ha. Abbiamo dei momenti in cui giochiamo da squadra, ma non siamo continui e sbagliamo troppo in fase difensiva. I gol presi oggi a campo aperto sono una dimostrazione chiara. Dobbiamo assolutamente sistemarla. Il mio lavoro? Ci sono ancora tante difficoltà. Secondo me non siamo in un buon punto: non appena acquistiamo qualche certezza, la perdiamo subito. Una volta conquistate, non dobbiamo perderle. Stasera, durante il riscaldamento, erano attivati, troppa confusione ad inizio gara e anche a gara in corso, però la sensazione era che alla fine avremmo reagito con forza, come hanno fatto. Mercato? Questo dipende dalla società. Noi abbiamo bisogno di qualche operazione, sia che si tratti di un giovane che di uno forte. Non so se riusciremo ad avere tutti quelli che si servono in 2 o 3 sessioni di mercato, ma abbiamo bisogno di qualche giocatore: questo è sicuro”.

Le parole alla Radio.

“Siamo stati troppo emotivi soprattutto nel primo tempo. La squadra ha rimontato però poi abbiamo buttato la vittoria. La possibilità di riscattare la sconfitta di Napoli si deve dare a tutti, anche perché togliere alcuni calciatori voleva dire addossargli la colpa, ma la colpa è di tutti noi. Domenica vedremo chi avrò a disposizione o meno e semmai ci saranno dei cambi”.

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News