Resta in contatto

News

Torino, Juric: “Lazio squadra di valore assoluto, puntiamo a fare bene. Belotti? Sono preoccupato”

Torino, le parole del tecnico alla vigilia della gara con la Lazio

Domani sera si chiuderà il turno infrasettimanale valido per la quinta giornata, alle 18:30 si giocherà la sfida tra Torino e Lazio. Oggi il tecnico dei granata Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa, parlando di alcuni argomenti:

PARTITA – “Contro il Sassuolo abbiamo fatto meglio ma vogliamo puntare a fare ancora meglio. E’ stata una partita fatta bene, domani sarà un altro esame. Penso solo a domani, è il mio pensiero fisso. La gara col Venezia, al momento, non vale niente. Dopo la sfida di domani penseremo alla prossima gara, faremo la conta dei disponibili senza fare conti”.

INFORTUNATI – “A Reggio Emilia abbiamo giocato con 5 cambi, adesso dobbiamo decidere perché Praet è fuori, rientra Verdi. Pjaca ha un piccolo fastidio che si porta dietro da diverso tempo, anche la scorsa partita ce l’aveva. Ha lavorato bene, domani ci sarà un ulteriore test. Belotti non riesce a correre, non so quando rientra, Izzo ha preso una botta, me 3 settimane fa, bisogna chiedere al medico. Non sta bene, ma non c’è nessuna polemica, anche Belotti speravo in un recupero diverso, invece ancora non riesce a corricchiare. Sono preoccupato”.

FORMAZIONE – “Pobega e Mandragora possono giocare insieme, hanno giocato benissimo fin qui; abbiamo tanti giocatori in mezzo e forse addirittura troppi. Possiamo cambiare tanto, domani valuterò”.

LAZIO – “Ho visto la gara col Cagliari, ha fatto un’ottima gara nonostante il pareggio. Noi l’abbiamo preparata come al solito. Il loro valore è assoluto, noi cercheremo di fare una partita importante. Sto ancora conoscendo la mia squadra”.

 

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Altro da News