Resta in contatto

Settore giovanile

Lazio Primavera, Calori: “Spero di ricambiare ancora una volta l’affetto dei laziali”

Lazio, la società prende le distanze dallo striscione

Prime parole da tecnico della Primavera per Alessandro Calori, che al Messaggero dice: “Si vede la Lazio che era nel mio destino“.

Dopo lo scudetto del 2000, ora Alessandro Calori proverà a fare un altro regalo alla Lazio. Questa volta si tratta della Primavera, ma non fa niente. Il neo tecnico, che guiderà d’ora in avanti i giovani biancoceleste, proverà a far conquistare la salvezza ad Armini e compagni, dopo una stagione disastrosa, lasciando così ancora una volta il segno nella storia della prima squadra della Capitale. Al Messaggero le sue prime parole da allenatore degli aquilotti:

Si vede proprio che la Lazio era nel mio destino, quella rete è stata benedetta. Ogni 14 maggio mi chiamano radio e giornali, i tifosi che incontro ancora mi ringraziano. Devo ammettere che è una sensazione bellissima. Se tutto andrà bene con questi ragazzi spero di poter ricambiare ancora una volta così tanto affetto che i laziali hanno avuto nei miei confronti. A me piace allenare, conoscere calcio e farlo con i più giovani è ancora più stimolante non vedo l’ora di iniziare“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement

Altro da Settore giovanile