Resta in contatto

Settore giovanile

Lazio Primavera, torna la vittoria in Coppa Italia: contro l’Inter è Moro-show

La Lazio Primavera torna alla vittoria dopo un mese e mezzo. In Coppa Italia contro l’Inter finisce 2-4 nel segno di Raul Moro.

La Coppa Italia resuscita la Lazio Primavera. I ragazzi di Menichini, disastrosi in campionato, ai quarti di finale del trofeo nazionale superano in trasferta l’Inter per 2-4. Raul Moro, al rientro dopo l’infortunio muscolare che lo ha tenuto fuori dal derby, trascina i compagni con una doppietta e una prestazione maiuscola.

Castigliani apre le danze dopo 7 minuti e raddoppio dello spagnolo su rigore al 26′. I nerazzurri non mollano e si rifanno sotto con Satirano al 38′, ma è ancora l’ex canterano del Barcellona – oggi imprendibile dai difensori avversari – a ridosso della fine del primo tempo a ristabilire le distanze. In avvio di ripresa Iliev accorcia ancora, ma ci pensa Bertini a fissare il punteggio finale sparando all’incrocio dei pali un pallone vagante dopo il palo di Franco. Nei minuti finali si esalta Gabriel Pereria – oggi in campo al posto di Furlanetto – con due interventi su conclusione ravvicinata.

Risultato blindato e aquile che trovano la seconda vittoria in questo 2021, dopo il successo nel turno precedente contro l’Atalanta. Con la semifinale raggiunta e un Moro tornato in grande spolvero ora i giovani aquilotti dovranno rimboccarsi le maniche per tornare a volare anche in campionato.

22 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Oggi doppietta con il torino.
La colpa e d’inzaghi che non lo vede,dasse le colpe giuste alla societa’ schierando lui e non I 25 milioni per muriqi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Che Aspetta Simone a Farlo Giocare ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

infatti c’avemo Muriqi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

No ma non lanciamoli in prima squadra…(come Armini)…tanto ci sono Muriqi e Hoedt…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dovete pensare ad un altra cosa….che moro é l unico giocatore degno dei giovani e non viene dal nostro settore…pensa quanto siamo scarsi a livello di giovanili!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Caro Inzaghi pensi che Moro e Armini non farebbero bella figura in questo momento.

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

A Tare: ‘Se ci sei batti un colpo’… P.s Inzaghi + Tare = A CASA.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Con Inzaghi se non hai 34 anni non giochi.

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

Lo avevo scritto su questo ‘sito di Tifosi Laziali’, proprio l’estate scorsa… CHE RAUL MORO È UN GIOIELLINO(19 anni, scadenza 2022), E PER ME LO È ANCHE ARMINI(20 anni, procuratore Mino
Raiola). Risultato?… Da Simone Inzaghi NON SONO STATI MAI CALCOLATI NEMMENO…MAI CONSIDERATI!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ora lo venderanno i soliti due INZAGHI MUTO è questo farà la fortuna di chi lo prende CIVOSTRA😡😡😡💣💣💣

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

Guarda, Spero proprio di No… MA È PROBABILE, QUELLO CHE TU DICI. 🤨🤨🤨😬😬😬

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Farà la fine di Pedro Neto perché Inzaghi non ha il coraggio di far giocare i giovani, preferisce affidarsi a gente come Parolo ma non cambia e questo è un limite

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Farà la fine di Pedro Neto. Le fortune di altri.

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

Che Rimpianto… Il portoghese NON LO AVEVA QUASI MAI CONSIDERATO.(Ora, vale 30 milioni almeno..).

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Caro direttore Ricordati il mio commento d ieri per Moro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se Me Inzaghi non lo vede è proprio Cieco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

uno dei pochi veramente forti della primavera…ma tocca dargli fiducia…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Lo scorso anno qualche minuto ha giocato il serie A ne dicevano un gran bene di questo ragazzo poi è sparito dai radar della prima squadra come mai? Inzaghi non lo vede? o non ha il coraggio di farlo giocare? Xchè ci sono quelli più affidabili?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Raul Moro in prima squadra. Se fra 3-4 partite non avremo obiettivi, dovrebbe essere messo in prima squadra e schierato in ogni partita dai 25 ai 30 minuti e man mano far crescere il suo minutaggio. Almeno scopriremo un probabile tassello per la prossima stagione.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Che a fine anno lo perdiamo a 0

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma tanto con Inzaghi non giocherà mai.

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

‘Copia & Incolla di Armini. SPERO CHE ORAMAI TUTTI STIANO CAPENDO LA SITUAZIONE…

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile torna al gol, doppietta contro il Benevento

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Settore giovanile