Resta in contatto

News

Lazio, Farris: “Dobbiamo smettere di pensare allo scorso anno e recuperare in classifica”

Lazio, Farris e il Dott. Ripert Professori per l'Università Cattolica di Valencia

Lazio – Fiorentina, Farris ha parlato ai microfoni di Dazn, al posto di Simone Inzaghi rimasto senza voce dopo il match.

Il risultato di Lazio – Fiorentina ha tolto il fiato ai biancocelesti fino all’ultimo. Tanto che mister Simone Inzaghi è rimasto senza voce e non si è presentato ai microfoni dei cronisti nel post partita. Al suo posto il vice Farris che a Sky ha commentato così il risultato della partita:

Porto i saluti di Inzaghi, ma è completamente senza voce. Abbiamo giocato non benissimo, ma la vittoria, sporca, è meritata. Oggi abbiamo portatoa casa tre punti con voglia e cuore. La Lazio dell’anno scorso non c’è e non ci dobbiamo pensare. Siamo in ritardo in classifica e dobbiamo tornare in alto e mettere continuità. Speriamo di recuperare presto Lulic e Fares, poi la società e Inzaghi decideranno sul mercato“.

Lazio Style

Successivamente l’allenatore in seconda della Lazio si è fermato a parlare anche ai media ufficiali del club.

Anche l’anno scorso capitava che finissimo il primo tempo 3-0, oggi l’abbiamo condotta e abbiamo trovato gli spazi giusti. Dopo il vantaggio abbiamo trovato una buona prestazione. Dopo le ultime sfide c’è stata qualche difficoltà ma abbiamo dimostrato di essere una squadra con carattere, che morde, che oltre la tecnica ottiene la vittoria con il carattere. Prestazione di squadra, la classifica non rispecchia il nostro valore. La squadra, lo staff ha commesso qualche errore, anche il buon percorso in Champions ci ha condizionati, oltre che ai tanti infortuni.

Nei prossimi giorni recupereremo Fares, Lulic e Correa e potremmo metterci al passo. Pereira? Doveva entrare al posto di Alberto, poi Ciro ci ha chiesto il cambio e abbiamo preferito lui anche per i centimetri ed un fisico da poter sfruttare per le palle inattive nel finale. Errori in impostazione? Non pensiamo di cambiare, sappiamo che c’è del rischio, l’importante è capire che se la squadra ha problemi ed è pressata si può anche lanciare. Non cambiamo perché ci ha portato alcuni vantaggi e quindi continueremo. Prossimi impegni? Giocheremo ogni 2-3 giorni, ma dopo Parma per fortuna avremo un po’ di giorni in più per preparare bene il derby. Ora però testa alla prossima che il Parma è una squadra in difficoltà che venderà cara la pelle. Immobile? Sta bene, nei prossimi giorni faremo altri controlli. Oggi l’abbiamo tolto per necessità, in un’altra gara magari l’avremo levato prima lasciandolo agli applausi del pubblico“.

Conferenza

Dopo la zona mista, Massimiliano Farris si è presentato anche in sala stampa per la conferenza.

Le difficoltà nel secondo tempo sono principalmente una questione di testa. Veniamo da due partite ben fatte, ma che non abbiamo vinto. La squadra ha interpretato bene la gara con la Fiorentina, ma non siamo riusciti a chiuderla nel primo tempo. Così nel secondo tempo siamo calati. Oggi è la partita più sporca che abbiamo giocato, a maggior ragione questi tre punti sono molto importanti.

Oltre a qualche punto in più in classifica, ci manca un po’ di serenità nel gestire la palla. Probabile che mancasse anche vincere una partita così sporca come oggi.

Immobile è un grandissimo lottatore, ha giocato come un leone. Ieri si è risparmiato nella rifinitura, ma sapevamo che avrebbe giocato. Muriqi? Oggi la scelta è stata chiara e siamo stati premiati: abbiamo deciso di mandare in campo Caicedo perché sa palleggiare più degli altri“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da News