Resta in contatto

News

Albertini attacca Pippo Inzaghi: “L’ignoranza sceglie parole sbagliate”

Serie A, Pippo Inzaghi: "Si è cercato di mettere la gente contro il calcio"

Albertini non ha preso bene le parole di Pippo Inzaghi, tecnico del Benevento, che ieri si era pronunciato a favore della ripresa dei campionati

Duro sfogo di Albertini contro Pippo Inzaghi.

“Va finito per la regolarità del campionato. Sento tanti discorsi, ma la cosa più limpida e giusta è tornare a giocare. Nessuno deve subire danni”, queste le parole incriminate del tecnico del Benevento e fratello maggiore di Simone, allenatore della Lazio. Frasi che non sono piaciute ad Albertini, vice presidente della FIGC, che ha risposto così con una Stories su Instagram: “L’ignoranza sceglie sempre le parole sbagliate”.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Albertini vai a casa..

Gaetano
Gaetano
2 mesi fa

Albertini sei magico, sei riuscito a dimostrare quanto affermato con 6 parole. bravo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ogni tanto riescono i topi scienziati.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

E lui? Il più ignorante….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma che vuole quella faccia da prete. Mi sembra un chierichetto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sto finocchio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Albertini ha un fratello prete………La categoria con il maggior numero di persone ipocrite e false!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ancora insistono per motivi e ragioni di tornaconto personale. Sto signori non si devono ridurre lo stipendio per pochi mesi, ma devono ridurre i loro compensi ad importi di rispetto dell’ etica sociale. Non è possibile che un “lavoratore” del calcio guadagni quanto 500 infermieri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Quando sento questi personaggi che parlano mi viene da vomitare , si sono arricchiti con il calcio, non pensano che dietro una squadra di calcio quante famiglie Campano con uno stipendio da esseri umani.quindi se ci sono le condizioni che si riprenda presto a giocare ne vale per l’economia italiana.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

La cosa Che fa ribrezzo e Che siete pure dei signorotti maturi e nn ragazzini Che pena

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma chi è e cosa ha fatto mai Albertini???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Tra Albertini e Tommasi….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Albertiniiii sucaaaaa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

900 decessi al giorno e parlano di calcio? .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ci chiarisse il suopensiero parlo di albertini

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Dici ignorante a lui,tu cosa sei?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

…non v’è preoccupate …c’è pensa Claudione nostro …S.F.L.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ha parlato lo scienziato Albertini…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Persone come Albertini allontanano la gente dal calcio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Fratelli inzaghi leccapalle

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Albertini pure tu te ce metti fatela finita con sti attacchi per chi vuole la regolarità si riprende quando è finita sta guerra contro l’invisibile

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Io ho vissuto l era VINCENZO PAPARELLI ERO LI E NON SONO PIU ANDATO ALLO STADIO MA POI L ARRIVO DI BEPPE SIGNORI MI HA FATTO IMPAZZIRE E MI SONO..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News