Resta in contatto

News

Coronavirus, Keita dona 11 milioni di franchi a Telethon

L’ex calciatore della Lazio, Balde Diao Keita, ha donato 11 milioni di franchi africani alla ricerca di telethon contro il Coronavirus.

L’ex laziale Balde Diao Keita partecipa alla catena di solidarietà internazionale per la lotta al Coronavirus. Donati 11 milioni di franchi cfa (la valuta comune a molti stati africani ex colonie francesi) al Senegal, suo paese d’origine, tramite la raccolta Telethon organizzata da Emedia in collaborazione con diversi canali tv francesi.

L’incasso totale raggiunto dall’iniziativa, che sarà devoluto per una serie di interventi nella città di Dakar, è di 110 milioni di franchi cfa. Un equivalente di circa 50000€, cifra ragguardevole se ponderata sugli standard del costo della vita della nazione africana.

Mi unisco allo slancio di solidarietà globale nella lotta contro il Coronavirus – ha dichiarato il calciatore – Chiedo a tutti i miei compatrioti senegalesi di rispettare rigorosamente le raccomandazioni dei servizi sanitari. Avremo bisogno di molta solidarietà. Questo è il motivo per cui partecipo al Telethon e chiedo a tutti gli opinion leader, sportivi, artisti, musicisti, di partecipare a questa lotta contro il Coronavirus. È un momento difficile, ma vinceremo insieme, come sempre“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News