Resta in contatto

News

Roma – Lazio, Inzaghi: “Luis Alberto e Correa dovrebbero giocare”

Roma - Lazio, segui la conferenza di Inzaghi insieme a noi

Alla vigilia del derby capitolino, Roma – Lazio, mister Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa. Queste tutte le sue dichiarazioni

Il derby capitolino Roma – Lazio è ormai prossimo al fischio d’inizio. Questo pomeriggio alle ore 13.30 il mister biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia.

Queste le parole del mister piacentino.

Come si gioca e come si vince il derby?

Senz’altro il derby sappiamo cosa rappresenta per noi e la nostra tifoseria. Bisogna arrivarci nel migliore dei modi; noi ci arriviamo delusi e arrabbiati per martedì perchè abbiamo perso una partita immeritatamente. Purtroppo siamo usciti da una competizione per noi importante.

Poter mandare la Roma a -10 potrebbe essere un gap incolmabile per la Champions League?

Sarebbero 3 punti importantissimi. Sappiamo che ci aspettano 19 finali da vivere una dopo l’altra. Un derby bisogna gicoarlo e vincerlo. La Roma sta facendo un ottimo percorso con un ottimo allenatore che è riuscito a mettere sempre in campo squadre competitive.

è il derby più importante da allenatore?

è un derby molto importante ma dopo questa ci saranno tante altre partite importanti. Il derby è un’emozione particolare, ma quello che più mi preme è che i miei giocatori siano pronti. Dovremo essere lucidi per capire bene come volgere a favore gli episodi.

Hai già scelto la formazione?

Ho un’idea ma ho ancora due allenamenti ancora. Correa si sta riprendendo, Immobile viene da 4 partite consecutive con 90 minuti. Dovrò valutare a centrocampo: Parolo è stato uno dei migliori a Napoli. In difesa ho varie alternative: purtrppo non rientrerà Marusic che mi permetteva di ruotare a destra. Da Lulic e Jony ricevo sempre garanzie.

Come stanno Luis e Correa?

Entrambi hanno fatto un lavoro totale con la squadra ieri in allenamento e ho ricevuto buone risposte. Ora mancano ancora due allenamenti ma entrambi dovrebbero giocare.

La preoccupa arrivare al derby da favorito?

Nei derby non valgono mai i pronostici, sappiamo chi andiamo a incontrare. Io mi preoccupo solo dei miei giocatori, rispetto alla partita di anadta abbaimo sicuramente acquisito certezze in più. Ma portiamo rispetto per un’ottima squadra che ha vinto una partita a Genova molto importante dopo l’icontro di Coppa Italia.

Questa sfida rappresenta una linea di confine tra i vecchi obiettivi e nuovi scenari?

Sicuramente a livello di classifica il derby è una partita importante ma ripeto che dopo di questa ce ne saranno altre 18 altrettanto importanti.

Domani avremo 20mila persone a fare il tifo per noi e ci daranno quel qualcosa in più per festeggiare alla fine qualcosa di importante.

Cosa cambia rispetto alla partita di andata?

La prima cosa che mi auguro è che sia uno splendido spettacolo, dobbiamo offrire un ottimo spettacolo. Per quanto riguarda la partita di andata, entrambe le squadre hann acquisito più certezze. La Roma anche è in una posizione in classifica importante. Noi dovremo capire i momenti: quando la Roma ci verrà a prendere e quando invece deciderà di aspettarci. Ci stiamo preparando alle loro fasi difensive.

Che idea ti sei fatto rispetto a come le due squadre vengono raccontate in questa città?

Sono ventuno anni che sono qui e di derby ne ho giocati davvero tanti. Il derby è emozionante per chiunque, dai giornalisti ai tifosi, dai tecnici ai giocatori. Sono partite talmente sentite che in determinati momenti la lucidità viene meno. Piccoli dettagli possono cambiare una partita che fino a quel momento credevi di avere in pugno.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News