Resta in contatto

News

Lazio – Lecce, Milinkovic: “Sto tornando quello che tutti conoscete”

Lazio - Lecce, Sergej Milinkovic

Goal con una prodezza, festeggiato come una liberazione. Milinkovic-Savic nel post partita è intervenuto ai microfoni di Lazio Style.

Il Sergente è intervenuto ai microfoni di Lazio Style, per commentare la sua prestazione e la vittoria contro il Lecce.

“Questo gol mi ha aiutato oggi. Come dico sempre l’importane è vincere. Non importa chi segna oggi mi ha aiutato per le prossime che giocherò senza pressioni come oggi. Quest’anno gioco più indietro, per aiutare la difesa e per quello non arrivo sempre bene lì davanti. Ma faccio quello che mi chiedono e l’importante è vincere.

In squadra abbiamo giocatori a cui piace giocare la palla ed è importante avere il possesso. Se inizi da dietro, davanti alla porta ci arrivi sempre bene. Forse in Europa ci è mancata la fortuna, perché contro il Celtic non abbiamo giocato male. Solo che la palla non voleva entrare e poi loro hanno fatto il gol all’ultimo, ma io non vedo differenze tra A e Europa League.

Il mio ruolo è trequartista. Quest’anno però gioco un po’ più dietro, ma non c’è differenza. Solo che non riesco a essere nell’area avversaria sempre ed è l’unica cosa che faccio un po’ meno rispetto all’anno scorso.

Secondo me la sosta ora non ci voleva perché abbiamo vinto 4 volte di fila, però è così. Alcuni staranno qui a Roma altri andranno in nazionale, speriamo di tornare al meglio tra due settimane”.

 

Leggi anche le dichiarazioni di Strakosha:

Strakosha a Lazio Style Channel: “Abbiamo sudato e sofferto. Vinto da Lazio”

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

..beh..aspetto la riprova..!!@

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

So cxxxxi ragazzi tremate il Sergente è tornato dajeee ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Grandeeeeee

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Ne saremmo veramente felici per noi e per te …???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

eddaje allora SFL

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Se lo dice lui

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Mah…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Ben tornato……Forza Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Speriamo…Daje Sergente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

daye pe te pe noi e per tutti criticoni e sapientoni daye

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Daje Sergej ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Speriamo bene??

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News