Resta in contatto

News

Italia-Grecia, le formazioni ufficiali: Immobile e Acerbi dal 1°

Lazio, Nazionale Under 16

Si avvicina il fischio di inizio di Italia-Grecia all’Olimpico. Ecco le scelte di formazione definitive. Confermati dal 1° minuto Immobile e Acerbi.

Mancano pochi minuti al fischio d’inizio di Italia-Grecia. La Nazionale cerca il pass definitivo per Euro 2020 e Mancini conferma le aspettative nella scelta degli undici titolari.

In attacco c’è Immobile dal 1° minuto, supportato da Insigne e Chiesa. Dietro, accanto a Bonucci, agirà Acerbi. Spinazzola, D’Ambrosio e Donnarumma tra i pali completano il reparto arretrato. In mezzo al campo il terzetto Verratti-Jorginho-Barella.

Questi gli schieramenti:

ITALIA (4-3-3)

Donnarumma; D’Ambrosio, Acerbi, Bonucci, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne.

A disposizione: Sirigu, Meret, Biraghi, Izzo, Mancini, Romagnoli, Bernardeschi, Cristante, Zaniolo, Belotti, El Shaarawy, Grifo.

All.: Roberto Mancini

GRECIA (4-3-1-2)

Vlahomidis; Bakakis, Siovas, Chatzidiakos, Lambropoulos, Stafylidis; Bouchalakis, Zeca, Kourbelis; Bakassetas; Limnios, , Koulouris.

A disposizione: Paschalakis, Dioudis, Koutris, Giannoulis, Lambropoulos, Galanopoulos, Siopis, Mantalos, Fetfatzidis, Dionis, Vrousai, Pavlidis.

All.: John Van’t Schip

 

Le dichiarazioni del ct Mancini nel prepartita

Il ct Roberto Mancini nel prepartita ha parlato ai microfoni di Rai Sport. Ecco le sue parole:

“Felice che l’Olimpico sia abbastanza pieno. Di sicuro lo sarà ancora di più per gli europei. Da Insigne mi aspetto lo stesso che si aspetta Ancelloti. Lui ha qualità. Se corre troppo per tornare indietro perde imprevedibilità. Anche Carlo ha fiducia in lui. So che può dare tanto”.

“Almeno all’inizio è più difficile gestire giocatori da tante diverse squadre, ma per noi quel momento è passato subito. Ormai siamo un gruppo, va bene così. Mi fa piacere che Luca (Vialli, ndr) sia qui. ritrovarsi inseme dopo tanto tempo è molto bello. Anche Sinisa ci è venuto a trovare e ho visto che sta abbastanza bene. Poi la visita al Bambin Gesù è stata importante. Abbiamo visto che i bambini, anche nelle difficoltà, riescono ad avere una forza interiore che spesso noi adulti non abbiamo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile supera Signori al 2° posto all time

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da News