Resta in contatto

Calciomercato

Luis Alberto, Monchi: “È nato qui, ma guardate anche chi è già arrivato”

Luis Alberto

In occasione della presentazione del neo acquisto Koundé, il ds del Siviglia torna a rispondere così alle domande su Luis Alberto

In casa Siviglia, il nome di Luis Alberto continua a ronzare a intervalli regolari. E le risposte di Monchi, punzecchiato sull’interesse rojiblanco per il numero 10 della Lazio, si sono ormai incanalate sulla via del “no comment”. Senza dimenticare però il legame tra il giocatore e i Nervionenses.

In occasione della conferenza stampa di presentazione di Jules Koundé, neo acquisto andaluso, l’ex direttore sportivo della Roma ha schivato così la domanda sul trequartista biancoceleste, come riportato da EstadioDeportivo.com:

“Non mi piace parlare di giocatori che non sono del Siviglia, ma Luis Alberto è nato in questa casa, io rispetto molto la Lazio e tutto questo mix è una bomba che non vorrei innescare”.

Il concetto della “bomba” non è nuovo, Monchi l’aveva già utilizzato a inizio luglio. Il ds del Siviglia ha sottolineato anche come i nuovi arrivi – in primis Oliver Torres dal Porto – non rendano vitale un ulteriore innesto in quella zona del campo:

“Dovete guardare i giocatori che abbiamo acquistato, è lì che spesso c’è la risposta”.

 

Leggi anche:

#LaCosaPiùLaziale: l’intervista doppia a Thomas e a papà Fabrizio – VD

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma chi se ne frega di chi e’ arrivato da te, nessuno te lo ha chiesto per cui non ci rompere le palle e lascia stare la LAZIO.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Manchi tu stavi bene alla Roma,ritornace

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ti ringrazio Monchi! Hai rovinato definitivamente le casse, già dissestate, della roma. Gli hai costretti a valutare anche la cessione di trigoria. Puoi dire e fare quello che vuoi, sei di casa a Formello. Grazie di cuore! ❤

trackback

[…] Luis Alberto, Monchi: “È nato qui, ma guardate anche chi è già arrivato” […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Calciomercato